Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Occupazioni abusive, Bernini: “Prima capire, poi agire”. E agli anarchici di vico Untoria: “Così danneggiate fasce deboli”

Genova. “Fare gli sceriffi e’ possibile solo quando si sono fatte le cose: noi abbiamo capito i problemi della casa a Genova e abbiamo avviato un percorso che celermente ci porterà a mettere a punto norme adeguate contro le occupazioni. Dopo agiremo con decisione”. Lo ha detto il vicesindaco e assessore all’urbanistica Stefano Bernini, rispondendo alle critiche di chi come l’europarlamentare del Pd sergio Cofferati o il senatore Enrico Musso sta in queste ore chiedendo tolleranza zero verso le occupazioni abusive.

“Sul tema della casa – continua Bernini – abbiamo già affrontato in modo collettivo le problematiche e abbiamo fatto una riflessione condivisa sui percorsi da mettere in campo ma, ovviamente, e’ necessario un minimo di tempo e noi siamo in carica da soli due mesi”.

Per quello che riguarda la situazione di Vico Untoria, il vicesindaco ricorda che era stato fatto un lavoro importante, che aveva portato alla liberazione di questi appartamenti e la nuova occupazione e’ da imputare ad una “spaccatura nel movimento anarchico”. Da Bernini anche un appello agli occupanti ai quali ricorda che “questi appartamenti sono destinati alle politiche sociali, ad una fascia molto debole di cittadini che vengono danneggiati da questa occupazione”.