Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Numeri e palloni: la Pallavolo Genova si affida a Matteo Levratto

Genova. Primo di una serie di scoutman di buona qualità, come Michele Tomasicchio e Antonella Ippolito, gli appassionati lo ricorderanno a Genova in B1, nel 2007. Matteo Levratto, 37 anni, nato a Savona, laureato in ingegneria meccanica, inizia ad avvicinarsi al mondo delle rilevazioni statistiche nell’Albisola in Serie B1, poi nel 2001 viene chiamato dalla Deutsche Bank Asti di Serie A2 al fianco del professor Francesco Dall’Olio.

“Sono stato ad Asti due stagioni e dopo un anno in B2 a Voltri, dove ho conosciuto Andrea Peluffo, sono passato alla Bre Banca Lannutti Cuneo dove ho seguito la squadra di A1 maschile per due stagioni – racconta Matteo -. Il passaggio a un club come Cuneo, con campioni come Giba, Wjismans, Omrcen, è stato veramente emozionante perché mi sono trovato a convivere, e condividere, buona parte della giornata con personaggi a cui fino a poco tempo prima chiedevo l’autografo, oppure vedevo solo in tv. Mi sono sentito davvero come un bambino la prima volta che entra in un grande negozio di giocattoli con i genitori che gli dicono ‘prendi pure quello che vuoi'”.

La pallavolo diventa poi il suo mestiere quando deve cambiare lavoro andando via dalla fabbrica in cui è assunto, “ho saputo, quasi per caso – racconta – che Trentino Volley cercava una figura come la mia a tempo pieno e ho deciso, all’inizio senza neppure troppa convinzione di provare a fare di una grande passione la mia principale attività”.

Da quel momento, il Trentino Volley ha collezionato in bacheca 3 campionati del Mondo (2009, 2010, 2011), 3 Champions League (2009, 2010, 2011), 2 Coppa Italia (2010, 2012), una Supercoppa italiana (2011) e uno scudetto (2011).

Da circa un anno Matteo ha aperto un’agenzia di consulenza, la Matteo Levratto Volley Agency, alla quale si affiderà la Pallavolo Genova, con cui è a disposizione dei tecnici per approfondimenti sulla preparazione tattica di una gara o di un evento.

“Continuerò a svolgere la mia attività a Trento – spiega Matteo – quindi non avrò un ruolo attivo nella Pallavolo Genova ma avrò, spero, un ruolo di consulenza per Claudio Agosto, Paolo Pampuro e Andrea Peluffo. Mi è stato chiesto di aiutare i tecnici a formulare un metodo di analisi statistica delle partite che possa essere pratico, intuitivo e utilizzabile direttamente dai tecnici”.

La società genovese si affiderà quindi alla sua esperienza e competenza, i risultati di Trento “significano prima di tutto lavoro e ancora lavoro – dice Matteo -. I successi di questa società, a cui ho l’onore di aver contribuito a tutti tranne il primo scudetto, si basano soprattutto sul fatto che si cerca di lasciare nulla al caso. Ognuno cerca di programmare e di seguire nei minimi dettagli il proprio lavoro e di anticipare, per quanto possibile, le richieste di un allenatore”.

“Ovviamente non sempre si ottiene la vittoria – aggiunge – ma è un’enorme soddisfazione sapere di poterci sempre provare”.

Peraltro domani, martedì 28 agosto, dalle ore 18,30 il palazzetto di Albisola Superiore, in via alla Massa, ospiterà il primo allenamento stagionale della Pallavolo Genova.