Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

In arrivo il clou dell’estate: caldo torrido su tutta la penisola previsioni

Più informazioni su

In arrivo la fase-clou dell’estate. Da lunedì a mercoledì il termometro farà registrare i valori massimi di questa stagione, con punte in Puglia e nell’est della Sicilia dove si toccheranno i 41-42 gradi. Si tratta, secondo il meteorologo Mario Giuliacci del sito ‘meteogiuliacci.it’, del ‘picco’ della quarta ondata di caldo della stagione, che interesserà soprattutto il centro-sud.

Per Antonio Sanò, direttore del portale ‘ilmeteo.it’, è invece la quinta fiammata estiva, battezzata ‘Nerone’, che infuocherà il centro-sud e soprattutto Roma per 48 ore. A determinarla è l’anticiclone nord-africano che proprio in questi giorni trasporta l’aria più rovente dell’estate. E mentre l’Italia, con il caldo, patirà la siccità, il Sahara sud-occidentale sarà interessato da paradossali piogge estive. A spiegare il fenomeno è Giuliacci.

“Nel Sahara sud-occidentale le piogge ci sono sempre – afferma – e sono determinate dai Monsoni, che trasportano umidità dal mare. Ma anche dallo scontro degli Alisei, che da una parte porta più piogge, dall’altra rinforza in quota l’anticiclone nord-africano”. E proprio in questi giorni l’anticiclone che gravita su parte dell’Italia si sta spostando verso l’Abruzzo, il Molise e in generale le regioni meridionali. “Da lunedì l’ondata di caldo partita tra ieri e l’altro ieri avrà il suo picco – aggiunge il meteorologo -. In particolare in Puglia e Sicilia si sfioreranno i 38-40 gradi con punte in alcune località di 41-42, mentre nelle zone interne del centro si registreranno mediamente 35-36 gradi con punte di 37-38, e in Emilia Romagna tra 34 e 35 con punte di 36”. Secondo Giuliacci, non si tratterà di una nuova ondata di calore “ma del seguito di quella precedente. E’ sempre lo stesso anticiclone nord-africano che sta mettendo al massimo la sua azione, estendendosi maggiormente sull’Italia”.

Quest’ennesima ‘fiammata’, spiega Antonio Sanò, direttore del portale ‘ilmeteo.it’, infuocherà le città, e soprattutto Roma per 48 ore. Lunedì e martedì, in particolare, sono previsti 38 gradi a Bologna e Firenze, 39 a Roma e 40 in Sardegna. Temperature ‘in lieve calo’, invece, verso Ferragosto, con i primi temporali in arrivo al nord. Domani – secondo Sanò – si raggiungeranno i 38 gradi a Bologna, Firenze, Roma, Pescara, Perugia, Napoli, Bari e i 41 gradi nelle zone interne di Puglia, Basilicata, Sicilia e Sardegna. La sofferenza per il caldo non sarà poi solo di giorno. “Su molte località – dice il meteorologo di ‘3bmeteo.com’, Francesco Nucera – le temperature notturne si aggireranno sui 30-32 gradi”. L’umidità in Valpadana alimenterà invece i forti temporali con grandine su Alpi, Piemonte e Lombardia.

A livello nazionale il 2012, secondo l’esperto, passerà come tra le più calde e stabili in assoluto dopo quella del 2003 e del 2009. Il caldo oltre misura, comunque, durerà sino al 10 di agosto, specie al Sud. Poi arriveranno venti più freschi a ridosso del Ferragosto. La canicola sarà però sempre in agguato. “Bisognerà fare attenzione per l’autunno. L’energia accumulata – dice Nucera – sarà rilasciata, se le condizioni lo permetteranno, attraverso fenomeni piovosi molto intensi, le ‘bombe d’acquà”.