Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il Milan chiede Zè Eduardo, il Genoa punta su Borriello e Barrientos

Genova. Se non ci fossero decine di testimoni sarebbe difficile crederlo. Ma i resoconti sono dettagliati e sinceri: il presidente del Grifone Enrico Preziosi e l’amministratore delegato del Milan Adriano Galliani hanno pranzato insieme a Forte dei Marmi. Si è rivelata l’occasione giusta per discutere di Zè Eduardo.

Clamoroso ma presumibilmente vero, i rossoneri vorrebbero l’asso brasiliano in prestito. L’ex Santos, reduce da una stagione a dir poco deludente ma rigalvanizzato da un ottimo pre campionato, sogna il campionato del riscatto. Il fato gli è favorevole, potrebbe avere la possibilità di riuscirci con la cassa del Milan. I rossoneri, salvo ripensamenti dell’ultima ora, domani lo accoglieranno a Milanello.

Qualche giorno di prova agli ordini di mister Massimiliano Allegri e si deciderà il da farsi. Preziosi ha già dato il proprio benestare alla cessione. Qualora si decidesse di concluderlo, la trattativa sfocerebbe in un prestito annuale con diritto di riscatto a favore dei meneghini.

Con Zè Love in uscita, risalgono le quotazioni di Pablo Barrientos del Catania. Non è l’unica punta che interessa ai rossoblù. Colpa del sempre più probabile addio di Alberto Gilardino lusingato dallo Zenit di Luciano Spalletti. Con l’ex viola in partenza ecco risalire le quotazioni di Marco Borriello. La Roma vuole cederlo a ogni costo, è disposta a pagargli parte dell’ingaggio.

Certo il tempo stringe, il via del campionato è alle porte e la finestra di mercato chiude alle 19 del 31 agosto. Ci sono pochi giorni di tempo a disposizione per rivoluzionare l’intero pacchetto offensivo rossoblù. Pacchetto offensivo che potrebbe presto essere potenziato con l’arrivo di Edu Vargas. Nonostante le smentite di rito, il Napoli sembra finalmente essersi convinto a cederlo. Per crollare dinanzi al corteggiamento rossoblù, pretende l’inserimento nella trattativa di Giandomenico Mesto, l’esterno che tanto piace a Walter Mazzarri.

Resta sullo sfondo l’ipotesi Bojan Krkic. Anche in questo caso, come per Borriello, il problema principale è legato all’ingaggio che lo spagnolo percepisce nella capitale. Per l’ex Barcellona però, la Roma non è intenzionata a contribuire visto il gran numero di pretendenti che gli gravitano intorno.