Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il Genoa sceglie tra Sako e Vargas, fischi e applausi per Preziosi

Più informazioni su

Genova. Il Genoa schianta il Cagliari alla prima giornata e allontana i cattivi pensieri. Certo la squadra non è ancora al top della condizione e il mercato può ancora regalare qualche sorpresa a mister Luigi De Canio. Se sul campo il Grifone è riuscito a strappare i 3 punti, in Gradinata Nord se ne sono sentite di tutti i colori.

Sarà una stagione di passione per Enrico Preziosi. C’è chi lo contesta, chi non riesce a pensare a un Genoa senza di lui. Fischi e applausi si sono mischiati senza sosta nel corso dei 90’. Il patron rossoblù si è risparmiato la prima bordata di cori ostili guadagnando la sua postazione in tribuna solo a inizio ripresa. A rincuorarlo c’è però una parte di tifoseria che ha tentato di ammutolire la contestazione con fischi rivolti ai supporter più ostili.

Preziosi dal canto suo non le ha mandate a dire a chi lo insultava: “Ho visto un buon Genoa, quello che mi aspettavo. Questa società allo sbando, molto confusa e che vende tutto, come qualcuno afferma, ha dimostrato di aver messo una buona formazione in campo. Ringrazio il pubblico che ha dato una grande mano alla squadra, al di là di quel gruppo che pare poco soddisfatto del mio operato. Chiedo a loro solo un pizzico di pazienza, quando capisco di dare fastidio so quello che devo fare. Questi contestatori esistono solo quando la squadra perde ma contro il Cagliari gli è andata male”.

La morale è sempre la stessa. Arrivasse un acquirente credibile, Preziosi passerebbe la mano. Ma al momento di compratori non se ne vedono e il presidente rossoblù è pronto a investire ancora sul mercato per rendere più competitivo il Grifone.

Nel pomeriggio è in programma un vertice tra Genoa e Fiorentina. Strappare Juan Manuel Vargas ai viola il solito obiettivo. Si tratta sulla modalità del trasferimento. La più quotata è quella del prestito secco evitando così le complicazioni di un diritto di riscatto che costringerebbe i toscani a trovare in precedenza un accordo di prolungamento di contratto con il peruviano.

L’alternativa al sudamericano porta il nome e cognome di Bakary Sako, esterno offensivo classe ’88 del Saint Etienne che tanto piace ai rossoblù. I francesi, che lo hanno acquistato nel 2009 sono pronti a intavolare una trattativa lampo.

In uscita Dejan Lazarevic è ufficialmente passato al Modena.

Tornando al match di ieri sera, sono da registrare le parole di Alexander Merkel. Il suo gol ha dato il via alla vittoria rossoblù: “Gran merito a Granqvist, è entrato in area di rigore come un ariete, io ho semplicemente mirato ed è andata bene – ha dichiarato sul sito della società- Sono tornato con entusiasmo. Con tutti questi giovani si lavora bene, a livello personale devo ancora dimostrare il mio valore. Sono felice di essermi sbloccato sottoporta, non sono un bomber e infatti i compagni mi hanno subito preso in giro. Vorrei dedicare il gol a tutti i tifosi del Genoa, ho bisogno di sentire il loro calore”.