Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, Riparatori navali del Porto: “Incredulità e viva preoccupazione per i ritardi del dragaggio”

Più informazioni su

Genova.”Seguiamo con un misto di incredulità e viva preoccupazione l’evolversi della vicenda riguardante i lavori di dragaggio in porto”.

Commentano così i Riparatori Navali di Confindustria Genova i ritardi subìti dalle operazioni di dragaggi che, “auspicati e attesi da tempo – commentano – ora rischiano di determinare la perdita delle commesse più imminenti o, comunque, di rendere necessario un ulteriore e non previsto periodo di interdizione in autunno: un rischio che le Aziende non possono in alcun modo permettersi di correre, in considerazione delle grandi difficoltà che oggi stanno interessando il comparto”.

“L’eventuale indisponibilità delle vasche – concludono – in difformità rispetto al programma originario, obbligherebbe le Aziende a disdire gli ordini già acquisiti, a non avere certezze per gli ordini in fase di acquisizione e, conseguentemente, ad avviare la cassa integrazione per i propri dipendenti. I Riparatori Navali non sottovalutano affatto l’esigenza di tutelare la sicurezza dei cittadini che abitano gli edifici prospicienti lo specchio acqueo interessato dai dragaggi, ma è un fatto che i monitoraggi costantemente eseguiti non hanno evidenziato pregiudizi o pericoli concreti in questo senso. Sono apprezzabili le iniziative che in questo momento i tecnici, le autorità locali e l’amministrazione centrale stanno assumendo per contemperare al meglio le diverse esigenze, ma i Riparatori debbono constatare che, purtroppo, l’evolversi di questa vicenda dimostra ancora un’insufficiente consapevolezza e sensibilità per l’esigenza primaria, cioè quella di concentrare al massimo ogni sforzo per ridare ossigeno all’economia del porto e, quindi, della città”.