Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, raffica di controlli della stradale: sale l’età media delle persone “beccate” in stato di ebbrezza

Genova. Nottate di controlli quelle di venerdì e sabato sera per la polizia stradale di Genova nel tentativo di arginare il fenomeno “stragi del sabato sera”, che nella nostra Provincia appare quanto mai in calo.

Le pattuglie della sottosezione di Sampierdarena hanno infatti ritirato un totale di 4 patenti di guida ad altrettanti conducenti che avevano alzato un po’ troppo il gomito. Questi controlli hanno visto soffiare dentro gli etilometri della stradale circa 30 persone e quelli trovati in stato di ebbrezza alcolica sono stati solo 3.

Solo 3 perché la quarta patente è stata ritirata nella tarda mattinata di sabato quando nella calura di questo fine agosto i due agenti che pattugliavano la A7 hanno notato una station wagon procedere incerta e zigzagante tra Bolzaneto e Busalla.

Fermata all’area di servizio la Stradale ha notato all’interno di quell’auto una famiglia: padre madre e due figli con tanto di valigie e bagagli, pronta per iniziare le agognate ferie.

Il particolare rilevante era che il padre, in quel momento alla guida, risultava avere una tasso alcolemico di 2,80 e 2,90 grammi al litro, ovvero quasi sei volte il limite stabilito dal Codice della Strada. La cosa grave in questi casi non è tanto la pesante pena comminata al conducente, ma il pericolo a cui stava esponendo se stesso, la sua famiglia e coloro che circolavano sulla sua strada.

Ed è quindi questo il dato che emerge: le campagne di informazione e sensibilizzazione, unitamente all’inasprimento delle pene, sembra abbiano convinto i più giovani ad adottare un comportamento più attento a riguardo, mentre sempre più spesso vengono coinvolte in tale fenomeno fasce orarie e di età prima impensabili.