Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, maltratta la sua assistita, poi insulta poliziotti e personale del 118: 52enne denunciato

Più informazioni su

Genova. In seguito ad una telefonata giunta al 113, la sala operativa ha inviato una volante dell’Ufficio Prevenzione Generale in via Polcevera, in aiuto a personale del 118. Una volta giunti sul posto, i poliziotti hanno incontrato gli operatori che si erano recati in quell’abitazione per prestare assistenza a una donna di 37 anni, affetta da problemi psichici, che ha richiesto l’intervento dell’ambulanza dopo aver subito percosse da un uomo, ancora presente nella casa.

Il personale paramedico della Croce Rossa di San Quirico, ha riferito agli agenti che, una volta davanti alla porta dell’abitazione della donna, già conosciuta come persona affetta da patologie psichiatriche, nessuno ha aperto l’uscio ed una voce maschile proveniente dall’interno ha fatto presente che nessuno sarebbe entrato tranne che la polizia. Una volta giunta la pattuglia, gli agenti ed i militi della Pubblica Assistenza sono riusciti ad entrare nell’appartamento, trovando la 37enne in un evidente stato di agitazione motoria, con forti tremori agli arti superiori, adagiata sul divano, che in tono chiaro e lucido ha asserito di essere una donna con problemi psichiatrici e di esser stata picchiata dall’uomo lì presente, che si era poi appropriato dei soldi della sua pensione, senza provvedere alle cure di cui la donna necessita.

Il personale ha cercato di rapportarsi, che imperterrito ha continuato a stare immobile davanti al televisore e alla richiesta di fornire le proprie generalità ha iniziato ad inveire e a insultare gli operatori. L’uomo, un genovese di 52 anni, è stato informato che il suo atteggiamento comportava una denuncia; pertanto è stato accompagnato presso gli Uffici della Questura per l’identificazione, mentre la signora è stata trasportata presso l’Ospedale Villa Scassi.
Da accertamenti effettuati si è venuti a conoscenza che l’uomo risulta essere l’amministratore di sostegno pro-tempore della donna ricoverata. L’uomo è stato denunciato per i reati di resistenza ed oltraggio a P.U. e per aver rifiutato di fornire le proprie generalità.