Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genoa, Preziosi vuole Borriello: i pro ed i contro di una clamorosa operazione

Più informazioni su

Genova. Marco Borriello, classe 1982, cresciuto nel Milan e poi una carriera da girovago del calcio, tra esperienze esaltanti ed annate deludenti. E’ lui il sogno forse non troppo proibito del Genoa in queste ore. Ma soprattutto è l’obiettivo di Enrico Preziosi, patron del Grifone, che non ha mai nascosto la sua predilezione per il mancino nato a Napoli.

Ora Borriello è in forza alla Roma, ma il feeling con i giallorossi, se mai vi è stato, si è rotto da tempo: il prestito alla Juventus della scorsa stagione ne è stata la prova. Con Zeman, nuovo allenatore romanista, i rapporti rimangono tesi. Insomma, l’attaccante non rientra più nel progetto tecnico della squadra.

Ovvio, quindi, che il giocatore sia alla ricerca di una nuova destinazione. Pensare al Genoa è allora immediato perchè proprio sotto la Lanterna Borriello visse la sua stagione migliore. Era il campionato 2007-2008 e Marco sfiorò il titolo di capocannoniere con 19 gol in 35 partite, trascinando il Genoa e meritandosi anche la convocazione in Nazionale.

Fin qui tutto bene, ma certo l’operazione di mercato è ancora tutta in salita e presenta numerose incognite. Prima tra tutte l’ingaggio del giocatore: Borriello percepisce un ingaggio notevole, troppo per le casse del Grifone e quindi probabilmente dovrà venire incontro alla società. Senza contare lo sforzo economico necessario per rilevarne il cartellino.

Qualche perplessità suscita anche la condizione dell’attaccante. Quel che è certo è che Borriello dovrà dimostrare di non essere ormai un giocatore in declino, dopo le ultime deludenti prove. Cosa tutt’altro che facile.

Infine rimane da chiarire la collocazione tattica del napoletano. E’ sicuramente una prima punta, può trasformarsi, lo ha già dimostrato, in un goleador, ma è dubbia la sua compatibilità con Gilardino. Là davanti, i due attaccanti rischiano di togliersi spazio a vicenda, cosa che il Genoa, alla ricerca del riscatto dopo l’ultimo campionato, non può proprio permettersi di fare.