Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genoa: Preziosi e Capozzucca cercano la pace con i tifosi, El Kaddouri va al Napoli

Più informazioni su

Genova. I rapporti con i tifosi genoani rimangono agitati ed allora, in queste ore, si butta acqua sul fuoco. Non si sa ancora se la mossa avrà effetto, comunque, per cercare di limare la distanza creatasi tra società e tifosi, il primo passo lo fanno Enrico Preziosi e Stefano Capozzucca. A poche ore di distanza l’uno dall’altro, presidente e direttore sportivo sono tornati a parlare. Del presente, ma anche del futuro prossimo.

“Domenica – ha scritto il ds sul sito della società – si apre un campionato importantissimo, per eguagliare il record di permanenza in serie A nel secondo dopo guerra. L’anno venturo sarebbe infatti il settimo di fila”. Orgoglio e mano tesa ai tifosi: “Comprendiamo per certi versi le critiche rivolte, ma a ben vedere sotto la gestione Preziosi è stato sbagliato solo un anno e cioè l’ultimo. In questo lasso di tempo abbiamo raggiunto una certa continuità di risultati, da qui sono passati giocatori di elevato spessore tecnico, sacrificati sull’altare poi delle esigenze economiche. Non vogliamo illudere i tifosi con discorsi improntati a promesse e lustrini. La riduzione delle spese per i salari è un passo obbligato”.

Apprezzamenti infine per l’allenatore: “Mister De Canio sta compiendo ed ha impostato un ottimo lavoro. Da qui al 31 di agosto sul mercato ci sarà ancora qualche uscita, a fronte di qualche entrata”.

Parole che seguono a quelle di Enrico Preziosi. “Il disamoramento permane – aveva detto – ma lavoro ogni giorno al meglio per il Genoa. cerchiamo di fare una squadra che sappia stare in campo e penso che potremo farla. Pochi possono vantare un attacco con Gilardino e Immobile. E dico che abbiamo 45 milioni di monte ingaggi e che non sono uno sceicco”.

Una battuta, infine, su Ze Eduardo, diventato improvvisamente uno dei beniamini della tifoseria rossoblu: “Ha fatto bene a rifiutare il provino. È un ottimo giocatore e giustamente non ha voluto andare in prova”.

Intanto, mentre il centrocampista Davide Biondini, 29 anni, passa all’Atalanta ed è già stato convocato per la partita contro la Lazio, tramonta l’operazione El Kaddouri. Il giovane talento belga, infatti, sembrava destinato a vestire la maglia del Genoa per poi passare al Milan, così non è stato. Il trequartista classe 90 è ormai del Napoli. Arriverà al club partenopeo con la formula della comproprietà al costo di 2 milioni di euro.

Ancora un intoppo, insomma, sull’asse Preziosi-Galliani, dopo il caso Ze Eduardo.