Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genoa, la soddisfazione di mister De Canio: Preziosi tira una frecciata ai contestatori

Genova. Il 2 a 0 contro il Cagliari rappresenta sicuramente un buon esordio in campionato e il presidente Enrico Preziosi, a fine gara, oltre a godersi il successo della sua squadra, non evita una frecciata ai contestatori, che al suo arrivo al Ferraris lo hanno accolto con cori ostili e insulti.

“Ho visto un buon Genoa, ma me lo aspettavo così. Questa società allo sbando, molto confusa e che vende tutto, come qualcuno afferma, ha dimostrato di aver messo una buona formazione in campo”.

A colpire in positivo soprattutto il reparto arretrato. “Mi sembra che la difesa abbia tenuto bene: Granqvist è stato una spanna sopra gli altri, bene Canini e Kucka non è quello dell’anno scorso. Avevamo bisogno di un po’ di fiducia, non potevamo iniziare il campionato con l’eredità della stagopne passata. Penso che il pubblico si sia divertito e questo è quello che conta. Abbiamo dato una svolta”.

Un Genoa che dal mercato può trovare ancora risorse importanti. “Se avremo qualche opportunità di migliorare col mercato lo faremo – ha concluso Preziosi-. Ad oggi manca uno capace di andare in profondità, un esterno che salti l’uomo e vada in porta. Ze Eduardo ad esempio purtroppo non è quello che può saltare l’uomo ma una seconda punta”.

Soddisfatto anche il tecnico De Canio. “Oggi abbiamo dimostrato di avere anima e spirito e siamo stati capaci di metterli in campo in maniera totale. Abbiamo centrato l’obiettivo di rendere contenti il pubblico e la società. Questa da sicuramente fiducia alla squadra, riconciliarci con il pubblico aiuterà la squadra anche per il futuro. Sono soddisfatto”. Un Genoa che ha saputo approfittare degli errori del Cagliari. “Loro hanno fatto qualche regalo a noi e noi a loro, ma non sono riusciti a sfruttare i nostri errori. Vorrei però che fosse chiaro che questa partita l’abbiamo vinta noi, non persa il Cagliari”.

Opinione differente invece quella di Massimo Ficcadenti. “Il Genoa ha preso i tre punti ma il migliore in campo è stato sicuramente Frey. Il Genoa ha vinto sfruttando i nostri errori e oggi abbiamo regalato abbastanza. Loro sono stati bravi a sfruttarli appieno, noi no. Quando non gira non gira – ha aggiunto il tecnico isolano -. Anche se avessimo giocato due ore probabilmente non saremmo riusciti a segnare. Ma sono arrivati dei segnali positivi e la squadra è viva. Io ora penso già alla prossima gara quando dovremo eliminare alcuni errori. Non credo però che si possa rimproverare niente alla squadra”.