Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Facebook fa flop in borsa, 83 milioni di profili sono falsi

Più informazioni su

Dopo l’ingresso in borsa dello scorso maggio, Facebook ha presentato il suo primo rapporto trimestrale all’autorità finanziaria statunitense, Us Security and Exchange Commission.

Stando a quanto dichiarato nel rapporto, sarebbero più di 83 i milioni di profili falsi presenti sul social network, gran parte dei quali ritenuti indesiderati dalla società, la quale ha ammesso che l’8,7% dei suoi 955 milioni di utenti globali è composto da “fake users”.

Gli investitori di Facebook fanno causa alle banche Morgan Stanley, Goldman Sachs e JPMorgan accusandole di averli ingannati nell’acquisto dei titoli del social network.

Nei documenti presentati gli investitori lamentano la perdita di 2,5 miliardi di dollari dall’ipo (offerta pubblica iniziale) di venerdì. La causa include anche Bank of America e Barclays.

“La verità è che al momento dell’ipo Facebook stava sperimentando una contrazione severa e pronunciata della crescita dei ricavi” affermano gli investitori.

“Non ho dubbi. Non mi occupo di finanza ma sicuramente il titolo è stato sopravvalutato e stiamo parlando di valori almeno doppi rispetto al reale – ha affermato Marco Camisani Calzolari, docente in comunicazione aziendale e linguaggi digitali dell’Università Iulm – Non si può quantificare così un prodotto come Facebook”.