Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Esodo estivo, assalto ai traghetti nel porto di Genova: nel Tigullio tanti stranieri

Genova. Viabilità da bollino nero nel primo fine settimana d’agosto, che anche quest’anno ha segnalato il vero esodo estivo. Il traffico si è concentrato soprattutto nella serata di ieri e venerdì, ma anche stamattina sono stati migliaia gli italiani che si sono messi in marcia per raggiungere le località della riviera o magari solo per trascorrere un fine settimana fuori porta.

Traffico particolarmente intenso al terminal traghetti, dove centinaia di macchine si sono messe in coda sotto il caldo cocente per raggiungere le mete di vacanza, soprattutto il Marocco, la Tunisia e Barcellona. Molti gli stranieri in partenza per tornare a trascorrere un periodo di ferie a casa, più di 8 mila. In totale, comunque, saranno oltre 50 mila i passeggeri che partiranno dal porto di Genova in questo fine settimana.

E se la radiografia di Federalberghi a livello nazionale, registra una diminuzione di presenze italiane pari al 29,5% rispetto al 2011, anche nel Tigullio il dato è similare. A salvare la situazione, però, ci pensano gli stranieri, sia europei, che americani e russi. “L’appeal internazionale delle nostre località ci consente di essere molto meno penalizzati rispetto ad altre città italiane ed è la clientela straniera che ci salva, colmando quei grandi vuoti lasciati dagli italiani, evidentemente molto preoccupati per l’attuale situazione economica e per l’incertezza sul futuro, quindi meno propensi alla spesa – spiega Stefano Zerbi, presidente Federalberghi Levante – prima la clientela era divisa più o meno al 50%, ma da un po’ di tempo a questa parte il 70% è costituito da stranieri, mentre solo il 30% da italiani”.

Un altro dato da rilevare riguarda invece i tempi di permanenza, sempre più brevi e quindi forte sintomo della crisi in corso.