Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Crisi, microvacanze ma da buongustai: +2,5% le presenze negli agriturismi

Più informazioni su

Nell’anno nero del turismo, le vacanze degli italiani sono sempre più micro. Pochi giorni, quasi una toccata e fuga per rigenerarsi e, perché no, gustare qualche buon prodotto enogastronomico. Così gli agriturismi, secondo un’indagine Coldiretti, in controtendenza con il settore, possono contare su una stagione con il segno positivo: +2,5% rispetto allo scorso anno.

E se i ventimila agriturismi presenti lungo tutta la penisola sono i luoghi ideali dove riposare e riscoprire i sapori delle tradizioni, in Italia sono “aperti al pubblico” per acquistare prodotti enogastronomici migliaia di mercati, botteghe, frantoi, cantine, malghe e cascine di Campagna Amica. Lungo tutta la penisola, poi, si susseguono da 17-18 mila sagre alimentari pari a una media di 250 appuntamenti al giorno, cifra che sale a quasi mille nel periodo estivo.L’Italia può infine contare su 871 parchi e aree protette che coprono il 10% del territorio nazionale, sulla leadership europea nella produzione biologica e nell’offerta di prodotti tipici con 242 denominazioni di origine riconosciute a livello comunitario e 4671 specialità tradizionali censite dalle regioni, mentre sono 517 i vini a denominazione di origine controllata (Doc), controllata e garantita (Docg) e a indicazione geografica tipica .