Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Chiudono gli ex manicomi criminali, Pellerano (Lista Biasotti): “La Regione si attivi per garantire la salute e la sicurezza dei malati”

Più informazioni su

Genova. “Siamo preoccupati per il destino di decine di pazienti ospitati negli Ospedali psichiatrici giudiziari, gli ex manicomi criminali che all’inizio del prossimo anno saranno definitivamente chiusi”. Lorenzo Pellerano, consigliere regionale della Lista Biasotti, lancia l’allarme e presenta un’interrogazione all’assessore alla Salute Claudio Montaldo per conoscere le intenzioni della Regione.

“Negli ultimi mesi – ha continuato Pellerano – mi sono occupato della gestione degli ex manicomi genovesi di Quarto e Pratozanino ed è emerso un quadro preoccupante. Le carenze strutturali sono evidenti: le aree di Quarto sono state vendute quasi interamente e a Cogoleto, dopo aver speso 5 milioni di euro, i malati vivono da quattro anni nei container”.

Una situazione destinata a peggiorare: dal prossimo anno, infatti, le regioni dovranno accogliere in strutture residenziali non ospedaliere di piccole dimensioni i propri pazienti attualmente internati negli ospedali psichiatrici giudiziari. Tuttavia, attacca Pellerano, “non risulta siano stati ancora realizzati dalle regioni piani per la futura accoglienza dei detenuti”.

“È indispensabile – conclude il consigliere – che la Regione intervenga dando un’adeguata offerta terapeutica a questi pazienti affinché loro e le loro famiglie trovino un supporto medico finalizzato al recupero del malato stesso, con personale sanitario preparato e in strutture idonee. Questa giunta, negli ultimi anni, ha dimostrato di non riuscire a svolgere un ruolo di regia nell’offerta sanitaria”.