Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Basket, serie A3 femminile: lunedì si raduna l’Nba-Zena al PalaDonBosco

Più informazioni su

Genova. L’NBA-Zena inizia la preparazione al campionato di serie A3. Novità anche in panchina: Pansolin sarà affiancato dall’assistant coach Andrea Brovia. Le senior Belfiore, Bracco, Canepa, Cerretti, De Scalzi, Flandi e Mancini, le Under 21 Algeri, Cavellini, Manzato e Piermattei, le babies Daneri, Policastro, Robello e Sansalone, con l’aggiunta di Drovandi (se arriverà in tempo il placet del Basket Marola): queste le giocatrici convocate da coach Pansolin al raduno dell’NBA-Zena, che lunedì inizierà la preparazione al campionato nazionale di Serie A3.

Appuntamento per tutte alle 18.45, al PalaDonBosco, per una prima presentazione e per il saluto del presidente Besana, del vice presidente Fugazzi e dei dirigenti (Laura Cabona, Francesco Policastro, Massimo Sansalone e Davide Signori) ; poi, dalle 19.30, il via agli allenamenti, con la guida tecnica del confermatissimo coach Giovanni Pansolin, che in questa stagione potrà avvalersi anche della consulenza, per la preparazione atletica, di Manuela Pietronave.

Pansolin inoltre sarà affiancato dall’assistant coach Andrea Brovia che, pur continuando la sua attività con le squadre giovanili dell’Uisp Rivarolo (società satellite dell’NBA-Zena), potrà cominciare un nuovo importante percorso anche nel basket femminile.

Assente (giustificata), per la prima settimana, Sara De Scalzi che, prima di accettare la proposta dell’NBA-Zena, aveva già programmato una settimana (l’unica nell’anno…) di vacanza; sarà comunque una vacanza “attiva”, nel corso della quale seguirà il programma di lavoro atletico predisposto per lei da Manuela Pietronave; non potrà ovviamente lavorare ancora in palestra il pivot Giovanna Canepa, ancora alle prese con la rieducazione del ginocchio operato qualche mese fa.

Coach Pansolin conta molto sul suo recupero, che potrà dare molta sostanza in più sottocanestro, ma sicuramente non può lamentarsi: la società gli ha affidato una squadra molto rinnovata ma con moltissima qualità, e nei 40 giorni che precedono l’inizio del campionato (esordio a Costamasnaga il 13 ottobre), sarà compito suo trovare la giusta “chimica” per provare a partire con il piede giusto.

“E’ presto per capire che ruolo potremo avere in questo campionato, che sarà sicuramente molto difficile” commenta il presidente Besana “Molte squadre devono ancora completare il loro roster e le difficoltà in cui versano molte società di vertice consentono, oggi, di poter più facilmente acquisire giocatrici anche di categoria superiore, e quindi da qui all’inizio del campionato ci potranno essere molte sorprese. Non per noi, che abbiamo chiuso il nostro roster -fatta salva l’eventuale aggiunta, per motivi universitari, dell’Under 21 Pini- , e siamo molto soddisfatti per la qualità che siamo riusciti ad aggiungere al nucleo dello scorso anno. Sicuramente potremo dire la nostra, ma la qualità del campionato sarà senza dubbio molto alta”.