Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Assestamento di bilancio in Regione, Confartigianato: “Bene i tagli sulla sanità, ma ora tocca alle partecipate”

Più informazioni su

Liguria. “È senza dubbio positivo che non ci siano stati aumenti sulle tasse in un periodo così cupo per le imprese, già in sofferenza per la particolare congiuntura economica, le difficoltà nell’accesso al credito e la scarsa liquidità nelle casse delle 47mila imprese artigiane liguri”. Così commenta Giancarlo Grasso, presidente regionale di Confartigianato Liguria, l’approvazione in consiglio regionale dei provvedimenti sull’assestamento di bilancio.

“Apprezziamo la scelta di mantenere l’Irap ai livelli attuali: un ulteriore aumento si sarebbe tradotto in un’autentica mazzata per le micro e piccole imprese del territorio, dal cui prelievo fiscale deriva il 35% delle risorse del budget della sanità ligure. Condividiamo la decisione di aggredire la spesa sanitaria, che costituisce oltre l’80% dell’intero bilancio regionale, nella giusta direzione di un maggiore efficientamento e razionalizzazione dei servizi. Tuttavia, come sottolineato anche nelle relazioni dei consiglieri Cavarra,
Morgillo e Pellerano rispettivamente per maggioranza e opposizione, riteniamo che, in futuro, possano essere intraprese scelte più coraggiose in merito alle società partecipate, che rappresentano il 9,5% del Pil regionale contro la media del 4,6% delle altre regioni a statuto ordinario”.