Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Lettere al direttore

Amianto, l’accusa del Silp: “Vertici locali non coerenti”

Siamo profondamente preoccupati per la smentita del Questore di Genova in merito agli esiti della comunicazione presso la Procura della Repubblica da parte dell’Organo di Vigilanza competente, della violazione sulla rigorosa normativa relativa all’esposizione al rischio amianto per i dipendenti in servizio e accasermati, presso la Caserma Ilardi di Genova Sturla.

Il SILP CGIL, attraverso un recente esposto, ha chiesto ed ottenuto l’intervento dell’autorità giudiziaria competente per le suddette e reiterate violazioni (dimostrate oggettivamente senza alcun dubbio di smentita).

Il SILP CGIL ha chiesto ed otterrà la formalizzazione dell’esito del proprio esposto, che ha determinato l’imposizione di precise sanzioni e prescrizioni nei confronti del Questore di Genova.

Quello che ci preoccupa è la mancanza di coerenza di un Questore che avrebbe dovuto rafforzare le motivazioni della stragrande maggioranza dei poliziotti genovesi che in questi anni hanno subito le conseguenze di colpe di pochi e che nessuno ha saputo o voluto controllare.

È inaccettabile che di fronte a oggettive ed inconfutabili violazioni, rilevanti penalmente e le conseguenti sanzioni, chi rappresenta la Polizia di Stato sul territorio provinciale si permetta di smentirle pubblicamente e non si faccia carico delle proprie responsabilità in qualità di datore di lavoro.

Un esempio da non seguire!

Pertanto, coerentemente ai propri valori e per tutelare l’immagine della Polizia di Stato, il SILP CGIL di Genova andrà sino in fondo su questa spiacevole vicenda, auspicando un necessario e repentino ravvedimento di un Questore che non può certo pensare di essere approdato a Genova per predicare bene e razzolare..male!