Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Università agli Erzelli, il nodo dell’indebitamento: domani De Ferrari a Roma da Profumo

Genova. Domani il presidente della Regione Claudio Burlando sarà agli Erzelli in occasione della firma dell’intesa per il trasferimento di Siemens, ma potrebbero arrivare anche importanti novità per l’Università di Genova. Proprio domani, infatti, il rettore Giacomo De Ferrari sarà a Roma per un incontro con il ministro Profumo.

rettore unige giacomo de ferrari

“Cercheremo di capire quanto indebitamento ci sarà concesso perché questo è il punto su cui dobbiamo lavorare – dichiara – Il ministero più di così credo che non possa mettere, mentre per quanto riguarda tutta la polemica letta sui giornali in merito alla Fondazione Carige, noi abbiamo risposto con una lunga lettera al presidente della Fondazione e ora vedremo”.

De Ferrari ricorda che i punti cruciali per il trasferimento dell’Università agli Erzelli sono tre. “ Il primo è economico, cioè non possiamo strangolare il resto dell’Università per andare ad Erzelli, qualunque sia il valore del Polo. Il secondo punto riguarda invece la mancanza di notizie precise sulla logistica – spiega – il terzo problema, infine, è il parere dell’Agenzia del territorio sulla vendita di Albaro. A metà luglio ci sarà un consiglio che, a prescindere da alcuni aspetti che magari non avremo ancora risolto, avrà lo scopo di fornire risposte dal punto di vista economico. Speriamo di poter dire che ce la faremo”-

Dall’incontro con il ministro, il rettore si aspetta risposte chiare. “Speriamo di ottenere chiarezza sull’indebitamento, eventualmente anche per vedere se esista la possibilità di allargarsi un po’ rispetto ai limiti previsti dalla legge – conclude – 4 mila metri quadrati di superficie richiedono pesanti investimenti economici, quindi dobbiamo sapere che spazio di manovra potremo avere”.