Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Trasporto sanitario, sparito il servizio per disabili e malati oncologici: Rixi sollecita il Comune

Genova. I tagli imposti dal Governo hanno fatto sì che da quest’anno il trasporto sanitario riguardi solo le persone assolutamente non deambulanti, escludendo così tutta una fetta di popolazione, anziana, disabile, e chi non è in grado di camminare per le vie della città, compresi i malati oncologici, che fino allo scorso anno usufruivano di questo servizio.

E il consigliere comunale Edoardo Rixi su questo punto ha deciso di presentare una mozione in consiglio comunale che impegni il sindaco e la giunta “A farsi promotori verso il Presidente della Regione Liguria e verso l’Assessore regionale competente nonché attraverso un coinvolgimento anche dei vertici della ASL per trovare adeguate soluzioni che non escludano, da un servizio di tale importanza, quell’80% di soggetti che presentano comunque una disabilità e necessitano di periodiche visite mediche o terapie particolari”.

Scopo della mozione è anche “dare un segnale di responsabilità condivisa, supportata da una forte volontà politica, dando così prova di evidente conoscenza dei processi ad esso collegati ma anche di quanto la professionalità di molti operatori che fanno parte del mondo del volontariato e rappresentano una vera e straordinaria risorsa, possa non solo trovare soluzione, ma indirizzare che “eroga il servizio” e “chi lo riceve” verso un obiettivo comune: rimuovere i problemi collegati alla disabilità totale o parziale nel rispetto dell’essere umano e dei diritti del malato”.

La mozione inoltre propone un confronto “con altre regioni e città dove si è avviato un progetto atto ad organizzare un sistema di trasporto sociale a scopo sanitario attraverso l’Auser, un’associazione di volontariato e promozione sociale presente su tutto il territorio nazionale ed impegnata nella solidarietà e valorizzazione soprattutto delle persone anziane, disabili e in difficoltà”.