Politica

Spending review, Psi ligure: “Si vuole colpire la partecipazione democratica”

Genova. Condivido la preoccupazione espressa anche da molti dirigenti del PD – dichiara Maurizio Viaggi, segretario regionale del PSI – per il tentativo previsto nell’interno della “Spending review” di sopprimere la partecipazione democratica.

Infatti il comma 20 dell’art. 21 del decreto prevede la soppressione di tutti gli organismi collegiali delle pubbliche amministrazioni quali commissioni, consulte e osservatori. Strumenti di partecipazione, democrazia e controllo.
Non ci pare una scelta economica e di risparmio ma piuttosto ideologica nel volere eliminare strumenti di partecipazione democratica. I costi della politica non possono essere identificati esclusivamente in quelli delle autonomie locali o della partecipazione dei cittadini. Ben altri sono i costi e i privilegi da colpire e a quelli noi socialisti chiediamo che sia praticata la “Spending review”.

Ci appelliamo al governo, al Parlamento e alle forze progressiste affinché questo aggressione, contraria allo spirito costituzionale, sia eliminata dal decreto del governo restituendo ai cittadini e all’associazionismo la possibilità di contribuire alla vita democratica delle proprie comunità.

Maurizio Viaggi, segretario regionale Psi