Sanità, interrogazione di Siri sul reparto di terapia radiometabolica del San Martino - Genova 24

Sanità, interrogazione di Siri sul reparto di terapia radiometabolica del San Martino

aldo siri

Regione. Nell’odierna seduta del consiglio regionale, Aldo Siri, capogruppo della Lista Biasotti, ha interrogato l’assessore Montaldo sulla situazione del reparto di terapia radiometabolica dell’Ospedale genovese di San Martino.

“Questo reparto – afferma Siri – è un doppione di quello già esistente e operativo da anni presso l’Ospedale Galliera, la cui attività è condotta con riconosciuto successo ed efficienza, ed è in grado di garantire la copertura della domanda della nostra intera Regione e, fino a pochi anni fa, assorbiva anche una parte di quella di altre regioni confinanti”.

“Siamo chiaramente di fronte all’ennesimo spreco di soldi pubblici – denuncia Siri – fatto ancor più deprecabile in un momento in cui assistiamo ad una politica di chiusura di strutture sanitarie che va a privare molte comunità locali del nostro territorio del proprio presidio sanitario o di essenziali servizi, il tutto in nome della razionalizzazione dei costi”.

“Mi auguro una maggiore attenzione e coerenza nella gestione della sanità ligure. Cosa penseranno – si domanda il c onsigliere – di questo inutile spreco gli abitanti, ad esempio, di Prà e di Santa Margherita Ligure, destinati a perdere la propria locale piastra ambulatoriale nonché quelli delle Valli Stura ed Orba ai quali non è concesso di beneficiare del servizio di guardia medica?”.

“L’Assessore Montaldo aveva già dichiarato in una precedente circostanza che ormai l’investimento era stato fatto – sottolinea Siri – e che, per non vanificarlo, si doveva trovare la soluzione per renderlo operativo, sebbene con i minori costi gestionali”.
“Dopo che lo spreco è venuto di dominio pubblico, ho apprezzato il tentativo almeno di limitare i danni. Montaldo ha infatti affermato che sono stati interrotti i lavori relativi all’attività di degenza, per la quale si auspica, quindi, una collaborazione con la struttura del Galliera. Su una cosa concordo con l’assessore, la struttura del Galliera è di eccellenza e non si tocca! Spero che l’assessore mantenga la promessa fatta ormai 4 mesi fa – conclude Siri – e fornisca finalmente i richiesti dettagli dei costi dell’investimento iniziale nonchè quelli di gestione!”.