Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sampdoria: Maxi Lopez il primo botto. Palombo e Piovaccari merce di scambio

Genova. La presentazione di Ciro Ferrara è stato solo l’inizio. Per far decollare la campagna abbonamenti blucerchiata servono colpi di mercato all’altezza delle aspettative. Il primo nome sulla lista della spesa del direttore sportivo Pasquale Sensibile è quello di Maxi Lopez.

Sampdoria e Catania ne discutono da giorni, la trattativa è ormai giunta alle sue battute finali. Oggi potrebbe già arrivare il tanto sospirato annuncio. L’argentino è un bomber di razza, uno che da quando è arrivato in Italia ha segnato gol a grappoli. Il Milan non lo ha riscattato, una mossa che ha concesso ai vertici di Corte Lambruschini di mettere le mani sul giocatore rientrato in Sicilia.

Maxi Lopez però non è l’unica punta inseguita dalla società blucerchiata. Tra gli obiettivi compare sempre Pablo Gonzalez del Novara. Il pupillo di Sensibile, l’attaccante argentino che però si è smarrito nel corso dell’ultima stagione. Il dirigente doriano è sicuro che a Genova ritroverebbe l’ambiente ideale per dare il massimo e mettere in vetrina le proprie qualità. È per questo che nelle ultime ore sta prendendo corpo l’ipotesi di uno scambio, con Federico Piovaccari dirottato in Piemonte e l’argentino alla corte di Ferrara.

Capitolo Angelo Palombo. L’ex capitano tornerà alla base ma solo nelle vesti della comparsa. Non rientra più nei piani della società che anzi pensa di utilizzarlo come merce di scambio da girare al Palermo per arrivare a Giulio Migliaccio.

La Samp si rifà il look anche sulle fasce. Per la destra si punta con decisione sull’ecuadoriano Juan Carlos Paredes Reasco del Deportivo Quito, venticinquenne che ha già indossato per 10 volte la maglia della nazionale; a sinistra ecco invece Matteo Rubin. Doria e Torino si siederanno oggi a un tavolino per imbastire i termini dell’accordo.