Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sampdoria, l’ufficializzazione di Abete: Ferrara nuovo allenatore blucerchiato

Cracovia. L’ufficializzazione arriva da Abete, il presidente della Lega: “Ho incontrato ieri assieme a Edoardo Garrone, il nostro allenatore dell’under 21 Ciro Ferrara. Ferrara ha ricevuto una proposta dalla Sampdoria e ha deciso di accettarla”.

Il tecnico napoletano non ha avuto tentennamenti, e nonostante i molti abboccamenti già avuti da altre squadre non ha esitato ad accogliere la proposta della Samp. “La società genovese si è comportata in maniera molto corretta, ha prima chiesto a noi l’autorizzazione a contattare Ferrara, poi ha parlato con il mister e il mister ha accettato”.

Buona la terza, si scriveva ieri su queste pagine. Dopo aver contattato Rafael Benitez e Didier Dechamps, la Sampdoria ha trovato in Ciro Ferrara il suo allenatore. Carriera altalenante per il tecnico partenopeo, che dopo la vittoria al mondiale 2006 con Marcello Lippi, aveva avuto la pessima esperienza bianconera.

Ha ricominciato con l’under 21 e lo ha fatto alla grande.  Ha valorizzato giocatori come Immobile, Gabbiadini, Verratti e ha mostrato un buon calcio e ottima adattabilità.

Al timone della Juventus cominciò con un 4-3-1-2, con Diego dietro le punte. Poi cambiò con un arrembante 4-2-3-1. Dietro l’unica punta giocavano Camoranesi, appunto Diego e Sebastian Giovinco sulla sinistra. La miglior Juventus di quei mesi, dice qualcuno. Poi la sconfitta proprio contro il suo Napoli e il ritorno all’antico, con un 4-4-2 imbrigliato. Nella sua esperienza bianconera, il suo tallone d’Achille fui Del Piero: ogni cattivo risultato con l’ex capitano in panchina creava mugugni svariati.

Insomma, Ferrara rimane comunque un allenatore duttile e un uomo intelligente e ironico. Dopo la grande esperienza con Beppe Iachini, non sarà facile per il bianconero napoletano conquistare il pubblico blucerchiato. Ma la scelta è strategica: allenatore giovane, duttile e capace di lavorare con i giovani.