Sampdoria, il mercato è bloccato dagli indesiderati. Suggestione Melazzi - Genova 24

Sampdoria, il mercato è bloccato dagli indesiderati. Suggestione Melazzi

Ciro Ferrara

Genova. Dopo i titoli di coda calati sul ritiro di Bardonecchia, i giocatori della Sampdoria si godono le poche ore di riposo concesse da mister Ciro Ferrara. Domani pomeriggio si torna a faticare a Bogliasco. Bisogna oliare i meccanismi, scolpire i muscoli: sabato prossimo va in scena la presentazione ufficiale della squadra a Marassi (ore 20.15; Gradinata Sud e Distinti saranno aperti al pubblico con ingresso gratuito, la Tribuna Inferiore sarà riservata agli inviti).

La Sampdoria versione 2012/2013 si mostra ai tifosi. Sarà la prima volta di Maxi Lopez e Lorenzo De Silvestri con la maglia blucerchiata sul verde del Ferraris; vale lo stesso discorso per Ferrara e il suo staff.

Il direttore sportivo Pasquale Sensibile è convinto di aver messo la squadra nelle mani dell’uomo giusto, con l’ex ct dell’Under 21 in panchina è lecito sognare una tranquilla salvezza. Certo, per rendergli più agevole il compito, farebbero comodo nuove pedine, soprattutto sugli esterni.

A Corte Lambruschini lo sanno benissimo, la società si sta muovendo in questa direzione sondando tutte le soluzioni possibili. A bloccare tutto sono al momento le mancate cessioni di Angelo Palombo e Andrea Poli. L’ex capitano ha detto “no” a Rubin Kazan e Torino, rifiutata pure la soluzione di una rescissione del contratto. In attesa di una sistemazione continua a rimanere un “fuori rosa”.

Per Poli invece le offerte non mancano. Si sono fatte vive Napoli e Juventus. Il centrocampista ha fatto la sua scelta optando per la soluzione bianconera. Manca l’accordo fra le società, la Samp aspetta che il club torinese rimpingui la propria offerta. Del caso Poli ha parlato nei giorni scorsi anche mister Ferrara: “A oggi è a pieno titolo un giocatore della Samp e sarà trattato come gli altri. Parlerò con la società delle situazioni che si possono venire a creare ma soprattutto con lui per capire quale sia la sua volontà. Dal punto di vista tecnico tattico parliamo di un giocatore di grande rilievo. Molto dipenderà dalle aspettative di Andrea. Il ragazzo ha raggiunto il ritiro con grande voglia, è molto scrupoloso nel lavoro. Vedremo cosa accadrà”.

La Samp nicchia, se la Juve alzerà l’offerta a 6-7 milioni di euro la trattativa andrà in porto. Con la cessione dell’ex interista il mercato doriano potrebbe prendere il volo. Liberarsi degli indesiderati è la prima missione della dirigenza blucerchiata. Paolo Sammarco piace a Spezia e Chievo Verona. Spezia che si è interessata anche a Massimo Maccarone così come Brescia, Modena ed Empoli.Su Fernando Tissone sono caduti gli occhi di Fiorentina e Torino.

In entrata sono sempre battute le piste che portano al difensore Luca Caldirola, grande promessa del calcio italiano il cui cartellino è diviso tra Inter e Cesena. Capitolo esterno d’attacco: le suggestioni portano in Sudamerica, lì dove gioca l’uruguaiano Leonardo Melazzi: classe ’91 e passaporto comunitario, la concorrenza è agguerrita.