Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pallanuoto, Pro Recco vuol dire scudetto: sul tetto d’Italia anche la Gmg under 17

Frosinone. La Pro Recco è campione d’Italia anche nella categoria Under 17 femminile. Si tratta di un risultato straordinario a completamento dell’irripetibile anno sportivo 2011/12. Ma è anche il trionfo di un ‘patron’, come Gabriele Volpi, che ha mostrato come non ci si possa accontentare esclusivamente dei risultati della prima squadra, ma che occorra invece imbastire il lavoro, partendo da lontano, con la cura del settore giovanile. Detto fatto. Il settore giovanile della Pro Recco, maschile e femminile, oggi è il più invidiato d’Italia.

Monopolio di tutti i ragazzini da Genova a La Spezia, risultati di grande prestigio come, fra gli altri, titolo regionale (quindi nazionale) per gli esordienti e nella stessa categoria, torneo di Ostia, torneo di Vicenza, e poi ancora il torneo di Maribor per le classi ’93 e ‘94, fra gli uomini.

Ma la pallanuoto a Recco oggi è anche fortemente femminile. Ci ha pensato la prima squadra,vincendo per il presidente Volpi, che l’ha fortemente voluta in una società che sotto questo aspetto era priva di tradizione, il campionato, la Coppa dei Campioni, la Supercoppa. Poi ci ha pensato anche la squadra delle giovani Under 17, la squadra una delle più importanti in vista del rinforzo della prima squadra, che ha vinto a mani basse il torneo con semplicità, genuinità, mostrando un volto della Pro Recco del tutto umano, tanto da suscitare le simpatie ed il tifo delle altre squadre partecipanti al torneo.

Alla base c’è un’équipe di tecnici rodati ed appositi per il settore giovanile: a Frosinone, vicino alle ragazze, ben quattro, Mario Sinatra, Valeria Palombo, Andrea Roccarino, Claudio Patrone.

Angelo Barreca (A.D. Pro Recco): “E’ il successo, tra i più apprezzati, di un gruppo affiatato, che si inserisce trai risultati delle serie superiori. La Pro Recco è quella dei Campioni, a tutti i livelli. Complimenti alle ragazze e allo staff”.

Alessandro Martini (responsabile pallanuoto femminile): “Oggi è l’ennesima fantastica giornata vissuta sotto i colori Pro Recco! Solo mia figlia con 38,5 di febbre è riuscita a farmi annullare il volo già prenotato da Cagliari a Roma… Avrei dato qualsiasi cosa per essere con Mario, tutte le fantastiche ragazze, lo staff e i genitori x festeggiare l’ ennesimo storico titolo messo in bacheca dalla Pro Recco rosa in nemmeno un anno di vita.
Un ringraziamento particolare a chi ha fortemente voluto portare (famiglia Volpi su tutti…) la pallanuoto a femminile a Recco.
E non dimentichiamo che puntiamo anche alle finali under 15 ed under 19 …!”

Mario Sinatra: “Sono contento, ma ero anche sicuro della vittoria. Non lo dico per spocchiosità, né per presunzione. Lo dico perché le ragazze hanno lavorato talmente sodo e duro durante tutto l’anno che questa vittoria ne rappresenta una naturale conseguenza. In più desidero sottolineare che in 16 anni di carriera in cui ho vinto tanto questo è il primo anno che mi trovo alle spalle una Società ed un Presidente che mi ha permesso di lavorare in un certo modo. Queste due componenti abbinate hanno costituito una piccola bomba, sembravamo davvero una squadra Seniores”.

Valeria Palombo: “Bellissimo. Anche oggi non c’è stata partita. Siamo cresciute in fase di difesa ed anche in attacco. Per me è il primo successo di questo tipo. Ma il pensiero va anche a chi ci ha permesso di andare in spagna ad allenarci con il Sabadell. Quella che avrebbe potuto sembrare una vacanza in realtà è stata una trasferta durissima che ci ha regalato esperienza ed ha permesso a questa squadra, già di per sé forte, di crescere ancora”.

Claudio Patrone: “Ci è toccato fare un altro bagno vestiti…! E’ una grande emozione anche questa, si tratta di un gruppo, tute alla stessa stregua, chi entrava e chi usciva avevano tutte eguale dignità. E’ scaturita la semplicità, l’umanità, la genuinità di questa squadra, un po’ diversa dall’immagine del Recco maschile che tutto vince come Attila. L’immagine della Pro Recco è anche questa, la sezione femminile sotto questo aspetto sta dando una mano all’immagine complessivadella Pro Recco. Prova ne sia che tutte le altre nostre avversarie, tranne ovviamente la Sis Roma ed i suoi numerosi tifosi, una volta eliminate,facevano tifo per noi, sentivamo echeggiare dalla tribune solo Recco, Recco. Ne deduciamo che siamo una squadra simpatica.”

Andrea Roccarino: “La ragazze sono ebbre di gioia, ma anche in questo caso hanno mostrato grande professionalità nell’atteggiamento. Si tratta del giusto compendio fra due gruppi che una volta erano divisi e che,una volta uniti, hanno mostrato un’alleanza di paesi diversi, una crescita determinante, un futuro certo come squadra”.

Riccardo Tempestini: (Allenatore prima squadra e D.G. Pro Recco area tecnica): “E’ la testimonianza, forse l’aspetto più importante, che Recco non è solo prima squadra, acquisti roboanti, uomini; è anche la sublimazione di un settore come quello giovanile che coinvolge zone diverse del Tigullio, come Recco, Camogli, Rapallo, Santa Margherita. E’ un settore ricco, non solo numericamente, ma soprattutto tecnicamente, dietro il quale c’è qualcosa di molto importante. E’ merito di tutto lo staff tecnico, a cominciare da Sinatra, ma anche di tutta la famiglia Pro Recco, da chi mette a disposizione le risorse a chi si è battuto per assicurare ai ragazzi corsie, piscine, fasce orarie, spazi acqua, nella consapevolezza che solo in questo modo ci sarebbe stato il potenziale per lavorare per il futuro. Un pensiero va anche a Alessandro Martini che più di tutti si è battuto ed ha creduto in questo aspetto”.

Il torneo si è concluso con gli ulteriori piazzamenti finali: Cosenza al terzo posto,avendo battuto nella ‘finalina’ il Cavalieri Prato, che è arrivato quarto. Il Bogliasco, quinto, il Simply sesto, la Vela Ancona settima, il Blu team ottavo.

Le neo campionesse d’Italia Under 17 GMG Pro Recco sono: Matilde Risso, Rebecca Fiore, Bernadette Zerbone, Guya Baldassarre, Martina Antonelli, Laura Cò, Francesca Bonino, Silvia Avegno, Emanuela Mori, Claudia Criscuolo, Marilena Sessarego, Federica Valentino, Arianna Gragnolati, Nicole Valle. Arianna Gragnolati, con 25 reti, ha vinto in coabitazione la classifica cannonieri.