Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pallanuoto, la nazionale femminile per Londra 2012: ci sono Bianconi, Casanova e Frassinetti

Genova. Fabio Conti, commissario tecnico della nazionale di pallanuoto femminile campione d’Europa, ha diramato la lista delle 13 atlete che parteciperanno alle Olimpiadi di Londra e proseguiranno la preparazione al centro federale di Ostia, dal 13 al 15 insieme alla Spagna e dal 16 al 21 con la Russia.

Escluse dal gruppo Martina Savioli e Laura Barzon (Beauty Star Plebiscito Padova), Rosaria Aiello (Venosan Catania) ed Elisa Queirolo (Gmg Pro Recco).

Confermata, e non poteva essere altrimenti, la presenza delle tre genovesi: Roberta Bianconi (nata nel 1989, difensore della Pro Recco), Elisa Casanova (centroboa nata nel 1973, gioca nell’Imperia) e Teresa Frassinetti (classe 1985, centroboa della Pro Recco).

Il “setterosa”, inserito nel girone B, debutterà il 30 luglio alle 15,30 con l’Australia; poi affronterà l’1 agosto alle 15,30 la Russia e il 3 agosto alle 18,20 la Gran Bretagna.

Le convocate (tra parentesi l’ultima squadra di club con la quale hanno giocato): Elena Gigli (Gmg Pro Recco), Simona Abbate (Gmg Pro Recco), Elisa Casanova (Mediterranea Imperia), Anikò Pelle (Igm Ortigia), Federica Radicchi (Venosan Catania), Allegra Lapi (Menarini Fiorentina), Tania Di Mario (Venosan Catania), Roberta Bianconi (Gmg Pro Recco), Giulia Emmolo (Mediterranea Imperia), Giulia Rambaldi (Gmg Pro Recco), Aleksandra Cotti (Gmg Pro Recco), Teresa Frassinetti (Gmg Pro Recco), Giulia Gorlero (Mediterranea Imperia).

Per Tania Di Mario ed Elena Gigli, campionesse olimpiche ad Atene 2004, si tratta della terza partecipazione ai Giochi, così come per la naturalizzata Anniko Pelle, che ha preso parte alle edizioni del 2004 e 2008 con l’Ungheria. Per il capitano Elisa Casanova e Teresa Frassinetti è la seconda volta alle Olimpiadi. Le altre azzurre sono tutte esordienti.

“Quando si forma una squadra, dopo una selezione così dura, è sempre difficile effettuare delle scelte – ha detto Fabio Conti -. Dispiace lasciare fuori atlete meritevoli e giovani, che si sono impegnate per un obiettivo molto sentito ed hanno lavorato nell’ultimo biennio contribuendo al raggiungimento di prestigiosi risultati. Le ringrazio e sono certo che, sin dalla prossima stagione, avranno la possibilità di mettersi in luce con la squadra nazionale”.