Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Meteo, l’anticiclone delle Azzorre scaccerà l’afa: in arrivo aria più fresca previsioni

Più informazioni su

Quella di ieri potrebbe essere stata l’ultima giornata di Minosse, almeno per il sud, mentre da oggi l’aria fresca di provenienza atlantica dovrebbe dilagare su tutta Italia, provocando così il calo delle temperature su tutta la penisola.

Da oggi dovrebbe finalmente arrivare l’anticiclone delle Azzorre, che dovrebbe riportare i valori in quelli stagionali. In queste ore infatti, sottolinea Antonio Sanò de “Ilmeteo.it”, “Minosse” verrà scacciato da forti venti di Bora di origine scandinava: la temperatura subito crollerà di 7°C nel nordest dal Triveneto verso l’Emilia Romagna con veloci temporali e anche grandinate.

Per i prossimi giorni anche la Protezione Civile ha emanato un nuovo allerta per il vento forte e possibili mareggiate in diverse regioni. La settimana, rileva ancora Sanò, si aprirà con 7°C in meno al nord e sulle regioni adriatiche, con temperature quindi di 26-27°C, mentre le regioni tirreniche e in particolare il Lazio e la Campania non vedranno un calo termico importante, bensì solo una drastica riduzione dell’umidità. Tuttavia la tregua sarà breve, un paio di giorni, perché già nel corso della settimana le temperature aumenteranno per l’espansione di un nuovo anticiclone, questa volta più buono, perché arriva dalle Azzorre. Il caldo sarà intenso, ma meno afoso e ci saranno le brezze lunghe le coste a mitigare i pomeriggi, almeno fino al prossimo week end, quando un nucleo di aria fresca finlandese punterà dritto verso l’Italia.

La Coldiretti intanto sottolinea che nella prima decade di luglio sull’Italia si è registrato la caduta dell’83 per cento di pioggia in meno che ha favorito il divampare degli incendi e provocato una preoccupante siccità in ampie zone del Paese: a causa della siccità nelle campagne italiane si contano già perdite per 400 milioni di euro.