Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Locomotore rotto a Camogli, nuova Odissea per i pendolari: riaperta la circolazione foto

Camogli. Agg.h.8.53  Il locomotore guasto del regionale 11338 è stato rimosso proprio ora dai tecnici di Ferrovie dello Stato e lentamente il traffico tornerà alla normalità, visto che potrà riprendere su due binari anziché su uno soltanto. Attualmente il treno che sta registrando maggiori problemi è l’IC che seguiva immediatamente il regionale, che sta viaggiando con oltre un’ora di ritardo.

Ancora una giornata di passione per i pendolari liguri, questa volta a causa della rottura di un locomotore del regionale 11338, che è rimasto bloccato per oltre 50 minuti nei pressi della stazione di Camogli, in direzione Genova. Tutti i treni successivi, quindi, sono a loro volta rimasti fermi tra Santa Margherita e Camogli e i ritardi lievitati di minuto in minuto. Il traffico, infatti, per oltre un’ora è stato deviato su un solo binario.

I passeggeri del regionale bloccato, partito da Sestri Levante e diretto ad Albenga, sono stati trasferiti sul treno successivo per proseguire il viaggio, ma nonostante questo le ripercussioni sono state molte, ovviamente anche sui convogli a lunga percorrenza. L’Ic 504 da Livorno per Torino Porta Nuova, ad esempio, ha già un lieve ritardo. Altri treni, invece, per fortuna erano già transitati prima della rottura del locomotore, altrimenti il problema sarebbe ancora più rilevante.

I tecnici di Ferrovie dello Stato sono subito intervenuti, ma si tratta di un guasto significativo, che quindi necessita della sostituzione del locomotore, di cui è atteso l’arrivo. Intanto i pendolari sono ancora una volta bloccati e questo guasto inizia a ricordare quello di domenica scorsa, quando il Frecciabianca Genova-Roma, rimase fermo per oltre 1 ora e 30 minuti in aperta campagna.

In quest’ultima caso il Codacons ha già annunciato la richiesta di rimborsi per i passeggeri ed è probabile che la stessa cosa avvenga per il guasto odierno, che sta creando non pochi problemi ai pendolari diretti al lavoro.