Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Liguria sul podio all’Haba Waba International Festival 2012: Arenzano terzo classificato

Liguria. Liguria ancora protagonista all’Haba Waba International Festival, la più importante manifestazione mondiale Under 11 di pallanuoto che si è svolta Lignano Sabbiadoro con l’organizzazione dell’Associazione Waterpolo Development.

Le squadre liguri si sono fatte onore conquistando ottimi piazzamenti, in particolare con la Rari Nantes Arenzano di Nicola Zucca e la Rari Nantes Bogliasco di Luigi Boldrini, terze classificate nel torneo 2003 e seguenti vinto dalla Fiore Salerno. Nel torneo 2001-2002, che ha visto il successo del Posillipo, il miglior piazzamento è stato ottenuto dalla Rari Nantes Imperia di Enrico Gerbò e Gloria Gorlero, eliminata nei quarti di finale.

Migliori cannonieri liguri Lorenzo Mistrangelo della Rari Nantes Savona (31 gol nella fase preliminare del torneo 2001-2002) e Sofia Giustini, piccola stella della manifestazione. La giocatrice della Rari Nantes Arenzano ha dato spettacolo realizzando 26 gol nella fase preliminare del torneo 2003 e seguenti per poi diventare grande protagonista della semifinale contro il Barcelona. Sotto 0-4, la squadra biancoverde è arrivata ad un soffio dalla clamorosa rimonta con tre gol consecutivi della Giustini prima del definitivo 5-3 realizzato dai catalani.

All’Haba Waba Festival hanno preso parte 90 squadre in rappresentanza di 12 nazioni. Tutte sono state premiate in una cerimonia finale da favola, indimenticabile. Presenti tantissimi campioni di ieri e di oggi: Silvia Bosurgi, Alessandro Bovo, Roberto Calcaterra, Enrico Mammaella, Alexander Patchaliev, Attila Sudar, Noemi Toth, Veljko Uskokovic. Pioggia di applausi per Carlo Silipo, testimonial della quinta edizione dell’Haba Waba Festival, e Amelia Cracchiolo, mamma di Sandro Campagna, “Golden Mama 2012”.

Nel contenitore Haba Waba il corso che ha insegnato ai piccoli giocatori i primi rudimenti per salvare una vita, cui hanno preso parte 24 squadre, il corso per aspiranti arbitri realizzato in collaborazione con La Fin e diretto da Dante Saeli, e la partita Italia-Croazia Under 15, vinta 12-9 dai biancorossi di Krekovic davanti a 1200 spettatori.