Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Liguria, piccole e medie imprese in difficoltà: firmato il protocollo anti crisi, Equitalia: “Sensibili ai problemi dei contribuenti” foto

Regione.  “Abbiamo firmato oggi quest’accordo per affrontare i numerosi casi di imprese che sono in difficoltà con il fisco per via della situazione drammatica dell’economia di questo paese. Chiaramente questo non è un modo per aiutare politiche abusive o evasive, ma è modo per aiutare imprese in difficoltà con rateizzazioni, compensando magari debiti con lo Stato e aiutando un settore dell’economia che soffre questa crisi in un momento veramente drammatico”.

Commenta così il presidente della Regione Liguria, Claudio Burlando, il protocollo d’intesa per agevolare le piccole e medie imprese liguri, siglato tra Regione Liguria, Agenzia delle Entrate, Equitalia, Commissione regionale Abi, Unioncamere Liguri, Associazioni regionali delle imprese e associazione regionale dei consumatori e degli utenti.

“L’atto di oggi nasce dalle tensioni che si sono determinate attorno alle difficoltà che molte imprese hanno avuto a seguito del quadro complessivamente duro e difficile dal punto di vista economico di questo momento, che rende difficile stare al passo con i pagamenti, in una serie di scadenze, in modo particolare di natura fiscale e territoriali” ha affermato Renzo Guccinelli, assessore regionale allo Sviluppo economico che ha ricordato le “tensioni sorte sul territorio nei confronti di Equitalia”.

Nel protocollo si elencano quattro iniziative da mettere in campo: “una per fortruna è già partita – ha spiegato Guccinelli – e di questo ringraziamo Equitalia che si è impegnata nella creazione dello sportello amico in ciascuna delle quattro provincie liguri con il compito di informare e supportare l’imprenditore nell’analisi delle problematiche legate al pagamento”.

Il secondo punto del protocollo riguarda la scelta adottata della Regione di destinare 3 milioni di euro per la costituzione di un fondo di garanzia e liquidità rivolto a un numero consistente di imprese che ci “permette di dare risposta a un numero abbastanza consistente di imprese tramite contributi del massimo di 25 mila euro per quelle che possono essere le scadenze immediate” ha detto Guccinelli.

Il terzo punto del protocollo prevede l’attivazione di procedure per agevolare il pagamento di somme dovute per somministrazioni, forniture e appalti da parte della Regione e degli enti del comparto sanitario regionale, mediante l’adozione di modalità di certificazione del credito, volte anche a consentire una maggiore facilità d’accesso al credito presso istituti bancari.

Quarto punto lo studio di possibili forme di garanzie del debito a favore delle famiglie consumatrici anche in collaborazione con il segretariato sociale tramite specifici momenti di confronto.

“Abbiamo avviato i quattro sportelli d’ascolto che hanno trovato da subito il consenso dei contribuenti a cui diamo assistenza tecnica e con cui troviamo soluzioni per i pagamenti, se c’è la volontà del contribuente di assolvere le soluzioni si trovano – ha spiegato Giancarlo Rossi, amministratore delegato di Equitalia Nord – Siamo sensibili alle difficoltà dei contribuenti e c’è una novità ulteriore, la possibilità di prorogare ulteriormente i pagamenti, nel senso che se il contribuente dimostra, o dichiara, di non aver la possibilità di assolvere al debito così come era stato rateizzato, gli viene concessa la possibilità di un’ ulteriore proroga rateizzata per un totale di 72 anni per estinguere il debito residuo”.