Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Lames, anche Chiavari verso la sottoscrizione del protocollo d’intesa: domani Levaggi incontra i sindacati

Chiavari. L’Amministrazione di Chiavari vuole sottoscrivere un protocollo d’intesa per il trasferimento della Lames nel Comune di Cicagna. Ad annunciarlo è il Sindaco di Chiavari Roberto Levaggi, che però pone anche alcune condizioni.

Dopo l’incontro di questa mattina tenutosi a Palazzo Bianco con l’assessore regionale all’Urbanistica Marylin Fusco, l’assessore regionale allo Sviluppo Economico Renzo Guccinelli e il direttore del Dipartimento urbanistica della Regione, l’architetto Paolo Tomiolo, il sindaco Levaggi annuncia l’intenzione di firmare un Protocollo d’intesa per il trasferimento dell’azienda di Sampierdicanne.

“Stiamo dedicando una serie di incontri alla Lames – spiega il Sindaco Levaggi – dopo aver visitato lo stabilimento insieme al presidente Nicola Pellegri e aver incontrato i membri dei comitati di quartiere di Sampierdicanne, ora abbiamo scelto di fare un tavolo con la Regione per valutare a che punto è l’iter del trasferimento. Come Comune accorceremo i tempi al minimo. Entro l’estate vogliamo completare tutte le pratiche necessarie prima di portare la discussione in consiglio comunale, dove vorremmo arrivare ad un’approvazione a inizio ottobre”.

Intanto il primo contatto con la Regione ha permesso di dirimere alcuni dubbi urbanistici, come spiega l’Assessore all’Urbanistica ed Edilizia privata e pubblica Pierluigi Piombo. “Visto che Chiavari si trova con il Puc scaduto da 10 anni, in materia urbanistica è rientrata la competenza della Regione. Questo incontro è stato molto utile per capire come intervenire al meglio. Aspettiamo ora che ci venga presentato il progetto dalla proprietà dopo la richiesta della Soprintendenza di eliminare cinque piani della palazzina più alta. Intanto abbiamo pensato a soluzioni alternative per gli alloggi di edilizia popolare che il Comune potrà ottenere come onere di urbanizzazione. Per scaricare il peso che avrebbero sul quartiere, stiamo valutando l’opportunità di costruirle altrove, in altri terreni comunali”.

Anche domani sarà una giornata dedicata alla Lames, come spiega il Sindaco Levaggi. “Incontrerò i sindacati per discutere delle garanzie lavorative che l’azienda deve dare ai dipendenti e per cui come Sindaco mi impegnerò nell’ambito dei miei poteri. La Lames ha scelto di rimanere nel Tigullio e questo è un merito che le va attribuito, perché con quasi 400 dipendenti, rappresenta una ricchezza che va tutelata”.