Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Imu, l’onorevole Guidi: “Colpisce i deboli e i più bisognosi”

Più informazioni su

Liguria. “L’Imu è un’ingiustizia per tutti ma, nel caso delle persone con disabilità, l’ingiustizia si fa ancora più grave”. E’ il commento dell’onorevole Antonio Guidi, delegato per le Politiche della Disabilità nel Comune di Roma, già ministro della famiglia, che sta organizzando un movimento di portata nazionale sul quale a settembre emergeranno le prime novità. L’attenzione dell’onorevole Guidi è concentrato anche sulla Liguria.

Il peso dell’imposta municipale sugli immobili tocca tutti, ma assume caratteri schiaccianti nel caso delle famiglie in cui è presente una persona con disabilità. Il governo, rigettando l’ipotesi di prevedere agevolazioni per i disabili, ha demandato ai singoli Comuni il potere di applicare o meno tariffe più o meno ridotte, decisione che ha provocato l’indignazione del mondo dei portatori di handicap. “A questi ultimi in special modo – dichiara Guidi a Genova24 – serve fisiologicamente più spazio per sostenere uno stile di vita dignitoso. E’ evidente come un’imposta di questo tipo colpisca in primo luogo e con più ferocia soprattutto le categorie di persone più deboli”.

Per quanto riguarda invece le prospettive politico-professionali relative all’immediato futuro, l’onorevole sta lavorando a nuove prospettive, con l’intenzione di coinvolgere anche il mondo associazionistico ligure: “Ho in mente di creare un’associazione che migliori in maniera sostanziale lo scambio di informazioni tra persone con disabilità e istituzioni, creando così un canale privilegiato che permetta di dar voce a chi solitamente non ne ha. Vedremo poi con il tempo – conclude – se questa associazione potrà diventare qualcosa di più”.