Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, la seconda vita del Parco dell’Acquasola. Comitato: “Speriamo nell’impegno del Comune”

Genova. Mentre il parco dell’Acquasola è stato proposto dai genovesi al Fai come “Luogo del cuore” raggiungendo già 49 voti (ma c’è tempo fino al 31 ottobre per votare), si è svolta oggi la riunione del Comitato a difesa del Parco.

Dopo aver discusso dell’opzione “Acquasola nel cuore”, si è fatto il punto sulla situazione giudiziaria e sulle prossime iniziative. “Ora che i lavori per la metropolitana sono finiti, chiediamo che tutta la zona interessata dai lavori venga riconsegnata al Parco” spiega Andrea Agostini del Comitato a difesa del Parco.

In attesa che la Procura concluda gli interrogatori per il rinvio a giudizio, “stiamo ripronendo un concorso che coinvolgerà gli studenti di architettura e di scienze dell’educazione dell’Università di Genova per un progetto di riqualificazione del Parco e ci auguriamo che anche il Comune di Genova voglia impegnarsi insieme all’Ateneo”.

Tra le nuove iniziative, il Comitato ha discusso la questione del nuovo parcheggio in salita della Misericordia, “zona in cui ci siamo già impegnati con operazioni di pulizia e che riteniamo non adatta a ospitare un parcheggio a 6 piani – afferma Agostini – sarebbe l’enessimo parcheggio di grosso impatto visivo e attirerebbe sempre più automobili in centro. Inoltre – aggiunge Agostini – i parcheggi esistenti in centro sono a pochi minuti di distanza e coprono bene il fabbisogno di posti auto. A nostro avviso, si tratta dell’ennesima speculazione, per questo ci siamo rivolti ad alcuni legali che studieranno la pratica”.

Evitare danni all’impatto ambientale e riqualificazione del Parco dell’Acquasola, questi i punti salienti della riunione, ma non sono mancate le proposte, come quella di inserire i bastioni che si affacciano sulla passeggiata di via Carcassi tra gli elementi che riqualificherebbero il completo recupero del Parco.