Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Equitazione, la chiavarese Elena Buffa è campionessa italiana di salto a ostacoli su pony

Più informazioni su

Cervia. Il Circolo ippico Le Siepi di Cervia ha assegnato le 21 medaglie per il titolo 2012 assoluto, criterium, criterium esordienti, criterium brevetti, under 13, under 11 e combinata.

Nel trofeo Under 11, novanta binomi al via, per una delle categorie più competitive e affollate: è stata incoronata reginetta d’Italia della specialità salto a ostacoli su pony, la chiavarese Elena Buffa, del Circolo Entella di Carasco, in sella a Alise, mentre il secondo posto è andato a Alessandro Mariani (sul cavallo Spandegaard) e il terzo a Vincenzo Porrino (su Iliade De La Bussiere).

Per Elena, 10 anni, chiavarese che ha appena terminato le scuole elementari, figlia di Matteo Buffa, neo presidente del Rotary Club Rapallo-Tigullio, si tratta del primo grande successo di livello nazionale, dopo soli due anni di attività, al circolo Entella di Carasco di Francesco Marras; recentemente la giovane Buffa si era piazzata terza ai campionati regionali di Follo.

La medaglia d’oro del Campionato italiano pony Assoluto, è andata a Camilla Franci, che in sella a Sando si è dimostrata la migliore dei 9 concorrenti al via. Con 17 penalità totali, ha lasciato alle sue spalle Sara Sborgia (argento su George, con 21 penalità), e Carolina Cerrini (bronzo su Pretty Boop CH, 21 penalità).

Il Criterium ha visto emergere, su 17 binomi, Sofia Robotti che in sella a Jakiro, ha accumulato 8 penalità totali. Accanto a lei, sul secondo gradino del podio, Michela Cantero (Something Good, 12 penalità) e, con la medaglia di bronzo al collo, Sofia Grobberio (New Forge Lady, 12 penalità).

Tutto al femminile anche il podio riservato al Criterium Esordienti: oro a Oliva Faverio (Miss Ennis), argento a Giorgia Biadolla (Sharon) e bronzo a Camilla Brenna (Orlof Du Patis). 22 i partenti. Il Criterium Brevetti ha visto scendere in campo ben 116 binomi. La migliore di tutti è stata Giuliana Galia in sella a Vita Venus. La medaglia d’argento porta il nome di Giulia Natalia De Ponti su Asia, mentre, a onorare il genere maschile, è salito sul terzo gradino del podio Federico Negri. Suo compagno di successo, Hollywood di Furnari.

A rafforzare la competitività dei giovanissimi cavalieri, ci ha pensato Marco Calderaro, campione italiano del trofeo Under 13, in sella a Uncle Jason. Calderaro si è imposto al vertice di una classifica che annovera un totale di 150 partenti. Fiocco azzurro anche per la medaglia d’argento, con la firma di Neri Pieraccini in sella a Iowa De Swan. Ma Alessandra Buonaiuto smorza l’entusiasmo dei maschietti, imponendosi sul podio con un ottimo bronzo, conquistato con Rayon De Soleil.

Un trio in rosa, infine, firma il titolo Combinata. Si tratta di: Ginevra Maffezzoli (Narciso King di Colle San Marco), Ludovica Pomanti (Passimal De Belair) e Noemi Marelli (Once Upon A Time).