Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Distributori di acqua pubblica, Garrone (Gestopark): “Risparmio economico, ma anche ecologico evitando plastica e trasporti”

Più informazioni su

Pietra Ligure. Trecento mila bottiglie di plastica all’anno, che messe tutte insieme potrebbero rimpiere un intero parcheggio. Tale è il risparmio che produce un erogatore di acqua pubblica. Ecologia, quindi, ma anche risparmio: a Pietra Ligure la “casetta” appena inaugurata in piazzale Geddo ha iniziato a fornire acqua pubblica minerale frizzante dell’acquedotto al prezzi di 5 centesimi al litro.

Spiega Massimo Garrone, presidente della Gestopark che ha installato il distributore nel Comune pietrese e, ancor prima, a Varazze: “Il consumo di una ‘casetta dell’acqua pubblica’, attualmente due in Liguria, che abbiamo impiantato anche in Piemonte e Valle d’Aosta, si attesta sui 1500 litri di acqua al giorno. E’ un recupero molto importante per il patrimonio dell’acqua pubblica”.

“Le fontanelle vengono utilizzate per abbeverare il cane o lavare la macchina e ormai una direttiva europea è molto stringente sulle risorse idriche – aggiunge Garrone – Nel caso delle ‘casette’ non si tratta solo di risparmio in termini ecologici, perché utilizzando bottiglie di vetro si evita l’uso di plastica e si abbattono costi di trasporto, ma anche economici generali: i 5 centesimi al litro sono il minimo per i costi di sostegno dell’iniziativa. E’ una politica che offre la maggiore convenienza economica sul mercato, ma al tempo stesso assicura la riqualificazione dell’acqua pubblica”.