Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Consumi, il 19% della spesa va in tavola: famiglie liguri poco sotto la media

Liguria. I liguri, quando si parla di spesa per la tavola, non sono poi così tirchi. A svelarlo, l’analisi Coldiretti sulla base dei dati Istat che fotografa le abitudini alimentari regionali delle famiglie nel 2011.

La Liguria, con 467 euro al mese di spesa per famiglia (la media nazionale è 478), si piazza al nono posto della speciale classifica, molto più vicina alla capolista Campania (558 euro) che all’ultima regione classificata, il Trentino, con 403 euro al mese. Nel mezzo: 438 in Friuli Venezia Giulia, 444 in Basilicata, 445 in Sicilia, 453 in Abruzzo, 456 in Molise, 460 in Emilia Romagna, Toscana e Puglia, 463 in Valle d’Aosta, 467 in Liguria e in Veneto, 476 in Sardegna, 477 nel Lazio, 481 in Piemonte, 486 nelle Marche, 489 in Calabria, 491 in Lombardia e 506 in Umbria, fino ai 558 della Campania.

“In Italia la tavola – sostiene Coldiretti – è una componente importante della spesa familiare della quale assorbe in media ben il 19 per cento delle risorse con una spesa media mensile per famiglia è stata di 478 euro al mese. In media – evidenzia la Coldiretti – la maggiore percentuale della spesa è destinata all’acquisto nell’ordine di carne (114 euro), frutta e ortaggi (85 euro), pane e pasta (80 euro), latte e formaggi (65 euro), pesce (42 euro), bevande (42 euro), zucchero e caffè (35 euro) e oli e grassi (15 euro).