Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ceranesi, compie 100 anni la Trattoria del Bossaro: erede del primo network di locali made in Genova

Più informazioni su

Ceranesi. Oggi la Trattoria del Bossaroa Ceranesi festeggia i suoi primi 100 anni, infatti fu costruita ben un secolo fa dalla famiglia Strizoli, a poca distanza dal Santuario della Madonna della Guardia. Incredibile a dirsi, ma la storica ed importante famiglia genovese fu la prima a creare un vero e proprio network di trattorie limitrofe al Santuario.

“L’idea dei miei antenati – ha spiegato il titolare Mario Parodi – era quella di venire incontro alle necessità di chi si recava alla Guardia a piedi e così decisero di costruire vari punti di ritrovo: locande, trattorie e ristoranti tutte in zona. La Trattoria del Bossaro rientrava proprio in questa logica e può essere considerata a tutti gli effetti l’erede di questa catena di attività pensate, un tempo, per portare introiti nella casse dello stesso Santuario. Si creò una specie di società che foraggiasse il Santuario e desse occupazione a tutti i discendenti della famiglia. Una storia tutta ligure che spesso, gli stessi clienti, mi chiedono di raccontare nel dettaglio”.

Alessia e Mario Parodi , discendenti e gestori, invitano tutti per un rinfresco. La trattoria è tipica espressione della cucina ligure, in particolare dell’entroterra, fa della genuinità e della freschezza dei cibi un autentico punto di forza. Straordinari gli antipasti e poi indimenticabile la selvaggina: cinghiale, lepre e salame d’asino sopra tutti. Come dimenticare lo stoccafisso coniugato in moltissimi modi, tutti da leccarsi i baffi. Si pensi che vengono cucinati perfino i ravioli con ripieno di stoccafisso. Mario Parodi è disposto a svelare la ricetta, ma solo davanti ad un buon bicchiere di vino in un clima di socializzazione ed amicizia, quale quello che ispira la storica trattoria. La regina dei sughi è a tutti gli effetti Alessia che passa ore e ore in cucina per preparare condimenti speciali per i tanti tipi di pasta che offre la trattoria. Si va dal sugo di funghi a quello di lepre, fino ad arrivare a un piatto unico nel suo genere: la pancetta grigliata. Mario è ritenuto, a ragione, “il re della lepre”.

Il cuoco, infatti, oltre a scegliere con cura gli ingredienti del piatto, cucina, come solo lui sa fare, la lepre in svariatissimi modi, tanto da essere chiamato a feste e ricevimenti privati solo per preparare il gustoso piatto. Il più noto, indubbiamente, è la lepre alla ligure. Ma la migliore descrizione della cucina del Bossaro è …assaggiarla. Il cliccatissimo sito web rende bene comunque quanto le capaci mani della cucina riescono a fare. Moltissimo.