Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Canottaggio, la Speranza Pra’ in luce alla Coupe della Jeunesse

Più informazioni su

Genova. Tre ori ed un argento. Federico Garibaldi e Bianca Laura Pelloni, vogatori di Canottieri Santo Stefano al Mare e Speranza Pra’, sono i volti liguri del grande risultato dell’Italia alla Coupe della Jeunesse, manifestazione remiera giovanile vinta per il terzo anno di fila dagli azzurri.

Garibaldi, allievo dello zio Andrea Ramella, si è felicemente ambientato nel quattro di coppia targato Canottieri Lario e, sotto la guida di Stefano Fraquelli, ha sconfitto tutti i suoi avversari, sia sabato sia domenica, insieme ai nuovi compagni Riccardo Coan, Andrea Guanziroli, e Lorenzo Gerosa.

Distacchi crescenti, da un giorno all’altro, nei confronti dell’Olanda e della Svizzera. Il diciottenne Garibaldi, già bronzo ai Mondiali Coastal, ha quindi confermato di essere uno dei giovani talenti del canottaggio liguri che, pur non avendo ottenuto la convocazione per la rassegna iridata di Plovdiv, avrà sicuramente carte importanti da giocarci nella futura categoria Under 23.

Bianca Laura Pelloni, sedici anni, ha partecipato alla Coupe per la seconda volta. Dopo l’esordio in singolo, una nuova avventura in doppio assieme a Paola Piazzolla (Lni Barletta) dopo una minuziosa preparare nello stadio del remo di Pra’. Prima l’argento alle spalle dell’Olanda, poi finalmente l’oro con una condotta di gara in finale assolutamente inappuntabile. Due esperienze internazionali nella categoria Ragazze, una stagione molto felice nel panorama nazionale con i buoni risultati ai Meeting Nazionali ed i successi al Memorial d’Aloja: anche qui il futuro sembra essere tutto per Bianca che a Banyoles è stata seguita dall’allenatore biancoverde Maurizio Capocci.