Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Calciomercato Genoa, primo obiettivo valorizzare quello che si ha in casa. Lo Monaco: “Gilardino resta”

Pegli. Conferenza stampa al Signorini, con il solito show di Pietro Lo Monaco. Show fatto di ironia, tenacia, determinazione, convinzione. “Alcuni giocatori che c’erano lo scorso anno hanno gli occhi da pecore: vogliamo trasformarli in tigri”. In camicia, rilassato. Solita fierezza.

“Il nostro obiettivo sarà quello di dare motivazioni – ha spiegato – Con le motivazioni dei giocatori che hanno fatto male lo scorso anno e hanno voglia di riscatto si possono fare i risultati”. Mentre sul campo si progetta il possibile tridente che avrebbe Gilardino come terminale offensivo, circolano voci su un suo ritorno a Firenze. Lo Monaco ha fugato ogni dubbio: “Fandonie, è un’invenzione – ha precisato Lo Monaco – Numeri alla mano Gilardino è uno dei primi 4-5 attaccanti italiani degli ultimi 7 anni: ce lo teniamo e contiamo che faccia l’annata giusta”.

E a proposito di tridente ricorda gli obiettivi principali di questa prima parte di mercato: Martinez e Velazquez. Aggiungendo poi che Zé Eduardo: “ ha qualche offerta dal Brasile ma per ora resta al Genoa. Magari proveremo a recuperarlo, bisogna considerare che la scorsa stagione ha avuto molti problemi: è venuto al Genoa dopo aver disputato 43 partite in Sudamerica e poi si è fatto subito male”.

Nella conferenza stampa ha parlato anche il miste Gigi De Canio e anche lui ha voluto puntare tutto sulle motivazioni: “Non ho fatto la lista della spesa, certo che con la società si è discusso e dal primo giorno c’è stata convergenza di idee. La dirigenza sa come muoversi, poi i tempi e le situazioni di mercato sono determinate da vari fattori. Il mio compito sarà quello di sfruttare nel migliore dei modi il patrimonio a disposizione. Sono sereno e tranquillo, pensando al lavoro che mi attende con questi ragazzi. I giocatori che erano qui la scorsa stagione sono rimasti traumatizzati, ma da loro mi aspetto che trasferiscano ai nuovi voglia di riscatto”.

Vacanze finite dunque dopo i giorni dedicati ai test medici e fisici al Signorini di Pegli. La squadra domani mattina partirà alla volta di Bormio per dare il via alla nuova stagione. Il ritiro in Valtellina durerà sino al 29 luglio ma i rossoblù avranno ben poco da festeggiare visto che il primo agosto inizierà la seconda parte della preparazione a Castel Di Sangro. Il Genoa è un vero e proprio cantiere, aperto da un giorno all’altro ad arrivi e partenze.