Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Calcio, Mauro Carmagnola lascia la direzione dell settore giovanile del Rapallo

Più informazioni su

Rapallo. Il termine dimissioni, non gli piace. “Non c’è stato nessun addio o abbandono. Avevo semplicemente accettato di ricoprire questo ruolo per amicizia e per passione per i colori bianconeri. La stagione è finita, anche il mio compito è terminato”. L’avventura di Mauro Carmagnola al Rapallo, è finita: dal 1° luglio, non è più il responsabile del settore giovanile del club ruentino.

“Abbiamo ottenuto grandi soddisfazioni – ricorda Carmagnola – con le leve 1996, 1997 e 1998 che si sono distinte nei rispettivi campionati federali e in alcuni tornei regionali. Cercavamo una stagione “tranquilla”, ovvero nella quale tutto filasse liscio sotto il profilo organizzativo e ci siamo riusciti”. Il compito di Mauro Carmagnola è finito. Fra i tecnici più apprezzati di inizio anni 2000 con Corte, Cicagna, Lames, era ritornato in pista, nello scorso agosto, dopo una pausa di alcune stagioni. Quando il direttore sportivo Corrado Vignolo gli aveva prospettato l’idea di assumere la direzione del settore giovanile, Mauro Carmagnola aveva subito accettato volentieri, rimettendosi in gioco e ripartendo dal calcio dei piccoli, assieme ad un gruppo di dirigenti, da lui stesso definiti “amici” come Stefano Viacava, Silvana Raggio, Salvatore Falcomeni, Emanuela Roncagliolo, Dessalvi e Gaetano Mussini.

“Adesso, mi manca il lavoro sul campo – ammette Carmagnola -. Il responsabile di un settore giovanile, se non allena una leva, si occupa poi di tutto a parte che di una panchina”. E a Carmagnola, evidentemente, piace troppo allenare. “Sono a disposizione, se capiterà l’occasione giusta, sarò pronto a ripartire”.