Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Acqua pubblica, FdS Tigullio: “Serve un chiaro pronunciamento da tutti i Comuni”

Tigullio. FDS del Tigullio Golfo Paradiso si associa all’appello del Comitato Acqua Pubblica Bene Comune affinchè oltre a Lavagna e Santa Margherita Ligure anche gli altri comuni del Tigullio che fanno parte dell’ATO provinciale (come Rapallo, Chiavari Sestri Levante, Casarza, Castiglione Chiavarese Moneglia) si esprimano in favore dell’applicazione dell’esito referendario chiedendo che dalla bolletta dell’acqua venga tolta la remunerazione del capitale.

“La battaglia per l’acqua pubblica – si legge in una nota – assume sempre più una valenza simbolica a difesa dei beni comuni e più in generale contro le privatizzazioni che anche il governo Monti persegue sia varando norme che obbligano gli enti pubblici a dismettere le quote azionarie nelle società partecipate, sia con i tagli di bilancio che stanno obbligando regioni ed enti locali a tagliare sui servizi pubblici essenziali favorendo di fatto le privatizzazioni.

Il documento predisposto dall’Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas, che avrebbe dovuto recepire l’esito referendario e normare la sua applicazione, in realtà fa rientrare dalla finestra la remunerazione del capitale cacciata dalla porta dal voto di 27 milioni di italiani, cambiandole il nome in “oneri finanziari sul capitale immobilizzato.

Una battaglia da condurre quindi sia a livello nazionale che locale consapevoli che il futuro porterà anche la probabile cancellazione della Provincia di Genova con la nascita della città metropolitana ed una possibile annessione dei comuni del Tigullio alla provincia di Spezia con il futuro dell’ATO ancora da definire. Una ragione in più perchè vi sia un chiaro pronunciamento da parte di tutti i Comuni del Tigullio a difesa dell’acqua pubblica”.