Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Una maratona per salvare il Tribunale di Chiavari: i sindaci del Tigullio in missione a Roma

Chiavari. Grande mobilitazione per salvare il Tribunale cittadino. Stamattina una delegazione dell’Ascom, composta dal presidente Gianpaolo Roggero, Roberta Schiaffino, Alice Casiraghi, Pietro Lucchetti e Massimo Gerardini, è partita alle 8 da Civitavecchia per una maratona che li porterà a Fregene, dove l’avvocato Gabriele Trossarello, sindaco di Moconesi e presidente del Comitato “Salva il tuo Tribunale”, raccoglierà il testimone per portarlo fino al Ministero di Grazia e Giustizia.

Ad attenderlo troverà 30 sindaci del Tigullio, i membri del comitato, gli avvocati del foro e i dipendenti del Tribunale chiavarese, i parlamentari, i sindacati e i cittadini che si sono uniti alla spedizione partita con due pullman questa mattina da Chiavari. L’obiettivo è quello di presentare ai funzionari del Ministero lo studio economico relativo all’ipotetico trasferimento del Tribunale, che è stato elaborato dall’Università di Genova e che dimostra l’antieconomicità di questa eventuale soluzione.

Durante l’ultima riunione svoltasi a Palazzo Bianco, Andrea Orlando, deputato e Responsabile nazionale Giustizia del Partito Democratico, ha portato la testimonianza diretta delle trattativa con il Ministro Severino e. Secondo Orlando a poter dare speranza al Tribunale di Chiavari, per cui lui stesso si è speso, può essere una delle due clausole della riforma. Se, difatti, il Tribunale chiavarese non rientra nei parametri minimi tecnici per mantenerlo aperto (circa 400 mila abitanti e 40 giudici presenti), a poter giovare a favore della sede chiavarese è la clausola sull’ottimizzazione delle strutture esistenti.

In questo quadro, la nuova sede chiavarese, costata 14 milioni di euro e che comporterebbe un risparmio di spesa corrente annua di 600 mila euro, a fronte delle strutture genovesi e spezzine, ingolfate di lavoro, può essere salvata. Inoltre – ha precisato l’Onorevole Orlando – dalle trattative con il Ministro Severino è uscita la richiesta unanime dei partiti di modificare la norma che limita alla presenza di minimo tre Tribunali per ogni Corte d’Appello. In questo modo si potrebbero chiudere Tribunali da poche migliaia di abitanti (circa 7 o 8 in Italia) per salvarne 4 o 5 efficienti: tra cui quello chiavarese.