Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Treni, “Inutili i collegamenti Genova-Roma-Genova, tempi di percorrenza da calesse”: la denuncia dei pendolari

Più informazioni su

Genova. Ancora una denuncia sulle offerte di Trenitalia arriva dai pendolari del blog Genovamilanonewsletter. Questa volta si fa riferimento ai treni che percorrono la linea Genova-Roma-Genova. “L’offerta Trenitalia è drammatica, con costi assurdi e tempi di percorrenza da calesse ottocentesco – spiegano – Ma non solo: l’offerta ‘cosiddetta di qualità’ dovrebbe essere rappresentata dai Frecciabianca, ma anche qui nascono problemi”.

I pendolari spiegano che i convogli meno lenti sono svolti con materiale ETR 465 con pendolamento attivo, ma che purtroppo anche a questi convogli sono state assegnate fermate assurde (Viareggio,Grosseto, Civitavecchia), dilatandone la traccia e annullandone di fatto la funzione di treni veloci Genova-Roma. I convogli calesse sono invece svolti con lo scomodissimo materiale IC901revamp trainato da locomotori E402.

“Questi treni hanno tempi di percorrenza ottocenteschi ed effettuano fermate in località desuete (Orbetello, Campiglia Marittima, Cecina, Massa) ma sono venduti allo stesso prezzo dei Frecciabianca meno lenti: 82,00 euro in prima classe, 58,50 in seconda classe. 2 coppie di FB calesse sono attestate su Milano Centrale in servizio viaggiatori (con tempi di percorrenza sulla tratta Genova-Milano sensibilmente maggiori di quelli degli IC e quindi invendibili sul mercato), mentre le altre coppie sono invii di materiale vuoto da Milano o su Milano perché Genova non è abilitata alla manutenzione di questi convogli”.

Per viaggiare relativamente lowcost restano 2 coppie di IC e una coppia di ICN al giorno, svolti, peraltro, con materiale più comodo per i viaggiatori. Non bastasse la mediocrità dell’offerta, dobbiamo pure riscontrare un livello di servizio in termini di indici di puntualità davvero scandaloso con continui ritardi anche maggiori ai 60′. In questo senso rimandiamo al tread relativo del forum Ferrovie.it che monitora giornalmente le prestazioni dei FB Genova-Roma-Genova”, proseguono.

“Ci chiediamo quindi a che servano le FB Genova-Roma-Genova. Lente, carissime, scomode. Ogni genovese con un po’ di sale in zucca non prenderebbe mai il treno per andare a Roma! Acquistando per tempo il biglietto ad andarci in aereo si rischia di risparmiare e soprattutto si impiega solo un’ora”, concludono.