Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Tra le “bandiere nere” date da Legambiente anche Passera e Costa Crociere

Più informazioni su

Goletta Verde ha mollato i suoi ormeggi da Imperia, l’imbarcazione di Legambiente per il controllo dell’ecosistema marino, pronta ad arrivare a Trieste a metà agosto e assegna le “Bandiere Nere” per il 2012 a quelli che ritiene “i nuovi pirati” dell’aggressione al mare: tra i cinque ‘premiati’ anche il ministro dello Sviluppo economico Corrado Passera e la compagnia Costa crociere.

La bandiera nera, il ministro Passera se l’aggiudica per “il decreto Sviluppo che riattiva le procedure di estrazione di petrolio dai fondali marini e per il decreto Rotte che non è riuscito a vietare i passaggi ravvicinati delle navi da crociera davanti a luoghi delicati” come l’isola di Capri, di Pantelleria o le Eolie.

A Costa Crociere invece la bandiera va per il naufragio all’isola del Giglio; tra le motivazioni la “scarsa preparazione dell’equipaggio e la prassi di molte navi del gruppo di effettuare passaggi sottocosta”. Gli altri eco-pirati, secondo Legambiente, sono: Francesco Bellavista Caltagirone, “l’imprenditore delle costruzioni coinvolto nei progetti dei porti turistici a maggior impatto ambientale, da Imperia a Siracusa”; Grimaldi Lines, la compagnia di navigazione armatrice del Venezia, che “ha perso nelle acque intorno all’isola di Gorgona, un carico di 224 fusti tossici”; Raffaele Lombardo, governatore della regione Siciliana, “per aver assecondato una proposta di project financing che in realtà prefigura la ‘svendita’ ai privati delle spiagge siciliane”.