Tiro combinato, il cicagnino Simone Grazi ai mondiali in Estonia - Genova 24
Sport

Tiro combinato, il cicagnino Simone Grazi ai mondiali in Estonia

Simone Grazi tiro combinato

Cicagna. Simone Grazi, 35 anni, é stato convocato dalla Nazionale Italiana a concorrere per il 5° Campionato Europeo di “Tiro Combinato da Caccia” che avrà luogo a Tallinn in Estonia.

Inizia domani, con la partenza della delegazione azzurra per Tallin (Estonia), la 5a avventura europea di Tiro Combinato da Caccia. Questa particolare specialità di tiro, recentemente inserita fra le discipline della Fitasc, anche grazie all’intenso lavoro tecnico e normativo compiuto dalla Commissione Internazionale di cui è presidente Costantino Fiocchi, sta facendo registrare una continua escalation di gradimento da parte dei tiratori europei. Sulla scorta dei risultati delle qualifiche disputatesi nelle scorse settimane nel nuovo impianto de “Il Botto” nel Comune di Orvieto, dove Simone Grazi ne è uscito vincitore, il selezionatore della nazionale, Sandro Bruni ha convocato la squadra azzurra che risulta così composta: Simone Grazi (unico ligure), Gianluca Anzuini, Alberto Castoldi, Eugenio Corti, Flavio Formis, Paolo Pozzati, e Patrizia Nicol.

“Anche se i nostri avversari sono fortissimi – ha dichiarato Simone Grazi – partiamo con la determinazione di compiere un ulteriore passo verso una posizione di prestigio nel panorama internazionale del Combinato”. “Cicagna sarà nuovamente presente ai Campionati Europei per il secondo anno consecutivo grazie a Simone Grazi che dopo anni di tentativi e di duri allenamenti è riuscito a raggiungere nuovamente lo sperato obiettivo, quello di rappresentare la sua Cicagna e l’Italia ai campionati Europei, e la nostra comunità ne è particolarmente orgogliosa – comunica Marco Limoncini, Presidente del Consiglio Comunale di Cicagna – Il Tiro Combinato è di fatto una nuova specialità di tiro, che non è una vera e propria disciplina a sé stante, ma più che altro una competizione composita, basata su tre distinte prove: la prima, un Percorso di Caccia Itinerante; la seconda, una sorta di fossa con chiamata e partenza del piattello in posizione sbracciata; e la terza, con carabina su bersagli posti a 100 metri di distanza con quattro diverse posizioni di tiro. Simone – conclude Limoncini – ha raggiunto questo importante traguardo grazie anche al suo preparatore atletico, un altro Fontanino doc., Massimo Peirano, che è anche l’attuale detentore del Titolo Nazionale di questa specialità”.