Terzo Valico, è ancora polemica. Vicesindaco Bernini: "Domani il via ai cantieri", manifestazione a Tursi - Genova 24
Cronaca

Terzo Valico, è ancora polemica. Vicesindaco Bernini: “Domani il via ai cantieri”, manifestazione a Tursi

Genova. Continuano le polemiche sul Terzo Valico. Dopo la mozione presentata ieri trasversalmente da una parte della maggioranza in Comune (FdS, Sel e Lista Doria) e dal Movimento 5 Stelle, oggi è stato il vicesindaco a smorzare gli entusiasmi dei propononti che chiedevano una moratoria sull’infrastruttura.

“Domani il Comune consegnerà le aree all’azienda vincitrice dell’appalto, per cominciare a lavorare al Terzo Valico, i cantieri si apriranno a breve” ha affermato stamani Stefano Bernini. Domani infatti la giunta del Comune di Genova si riunirà per dare l’avvio ai primi cantieri del Terzo Valico ferroviario da Genova verso la pianura padana e una manifestazione No Tav è già stata annunciata. “Restiamo convinti dell’utilità per Genova del Terzo Valico ferroviario – ha detto Bernini -. Qui non siamo nel caso dell’ alta velocità Torino-Lione. Siamo nel caso di un valico ferroviario che va ad aggiungersi ad altri insufficienti anche tecnicamente. Una nuova galleria ferroviaria è la scelta meno impattante per il territorio”, sottolinea il vicesindaco.

“La posizione del sindaco e della giunta – ha aggiunto – è quella di mantenere fede agli impegni assunti nel programma con gli elettori. Sul Terzo Valico era chiara la posizione a favore dell’opera, non ci sono motivi perché ci sia un cambiamento”.

Sulla moratoria, Bernini ha definito la presentazione della mozione “un colpo di teatro anziché oggetto di
un dialogo e di un confronto all’interno della maggioranza”.

“Ovviamenete si possono avere posizioni differenti sulle due gallerie costruite a tecnologia alta velocita’ – alta capacita’ ferroviaria che colelgano Fegino a Tortona (Terzo Valico), ma quella dell’assessore regionale alle infrastrutture Raffaella Paita è la più sorprendente – commenta oggi Antonio Bruno, consigliere di FdS a autore della mozione – parlare di “calcio al futuro” appare un aulico esercizio propagandistico”.

“Per inoltrare via ferro la quantità massima di TEU non si può attendere il completamento del Terzo Valico (sempre che si faccia vuoi per mancanza di fondi vuoi per le proteste popolari che si stanno organizzando) ma bisogna completare il nodo ferroviario con il colelgamento Borzoli -linee dei Giovi”, conclude Bruno.

Ma il sostegno all’opera è arrivato oggi anche dall’Autorità Portuale di Genova. “E’ legittimo che il Consiglio Comunale discuta su ogni cosa, e che vi possano essere opinioni contrarie – ha detto Luigi Merlo – Ma è preoccupante
il fatto che non vi sia la consapevolezza che quest’opera è significativa per lo sviluppo e la difesa del lavoro.
Pregiudicare quest’opera è come fare un grande assist ai porti del Nord Europa che vogliono entrare nel nostro mercato”.

Anche il Pd entra nel vivo della polemica, con le parole del suo deputato Mario Tullo per cui è “necessaria una maggiore responsabilità e collegialità su temi fondamentali per lo sviluppo della nostra città e della nostra regione, in particolare tra le forze che sostengono la nuova Giunta Comunale, consapevoli che opere come il Terzo Valico sono fondamentali per il futuro economico della nostra comunità valutando inoltre che l’apertura dei cantieri sarà anche una grande occasione di occupazione”.