Sterminio Scoiattolo grigio di Nervi: il gruppo del Pdl presenterà Ordine del Giorno in consiglio regionale - Genova 24

Sterminio Scoiattolo grigio di Nervi: il gruppo del Pdl presenterà Ordine del Giorno in consiglio regionale

scoiattolo

Regione. Il Consigliere regionale del Pdl Matteo Rosso fa sapere che domani il Gruppo regionale del pdl presenterà un Ordine del Giorno con il quale si vuole impegnare la Giunta a ritirare immediatamente la delibera con la quale si stabilisce l’eradicazione degli scoiattoli grigi di Nervi.

“La Giunta Burlando anziché sprecare denari prendendosela con i simpatici scoiattolini dei giardini di Nervi farebbe meglio ed impegnarsi per migliorare le condizioni del Parco. Sembra davvero eccessivo definire una importante minaccia la presenza di un nucleo accertato di scoiattoli grigi al fine di giustificare il rilevante esborso di denaro pubblico di oggi ed anche del passato mi risulta infatti che qualche anno fa furono spesi altri 240.000,00 euro circa per uno studio su questi animaletti”.

“Nel piano – spiega Rosso – è previsto dalla Regione Liguria che questi 200 scoiattoli grigi vengano “gasati” in bidoni da 10 litri con la CO2 altri, invece, saranno sterilizzati e messi in gabbia. Una decisione tremenda di una crudeltà inaudita. Gli scoiattoli grigi dei parchi di Nervi sono ben confinati nei parchi, e potrebbero continuare a starci senza il previsto massacro organizzato nel silenzio più assoluto, senza valutare che, per di più, lo scoiattolo grigio è presente in Europa da 200 anni, come la patata, il pomodoro, il mais”.

“Il tutto – aggiunge l’esponente del Pdl – viene portato avanti in nome della biodiversità e per salvare lo scoiattolo rosso europeo che nei parchi di Nervi non c’è mai stato e non ci può neanche stare dato che è selvaggio ed “allergico” alle folle rumorose dei giorni di sabato e domenica”.

“Mi auguro che il documento venga sottoscritto da tutti i gruppi presenti in aula domani. Trovo atroce quello che è stato avallato dalla Giunta Regionale, il tutto nel nome della biodiversità e per salvare lo scoiattolo rosso europeo che nei parchi di Nervi non c’è mai stato e non ci può neanche stare dato che è selvaggio ed “allergico” alle folle rumorose dei giorni di sabato e domenica”, conclude Matteo Rosso.