Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Scatta l’orario estivo di bus e treni, Amt si dimentica di cambiare le tabelle: disagi anche sui binari foto

Genova. E’ scattato stamattina il nuovo orario Amt, ma l’azienda si è dimenticata di cambiare le tabelle cartacee presso le fermate bus, con conseguenti disagi per chi ancora non sapeva del cambiamento e quindi ha ricevuto una sgradita sorpresa.

Una dimenticanza che probabilmente verrà risolta in giornata, ma che intanto questa mattina ha provocato un po’ di caos tra i genovesi, che dovranno abituarsi al nuovo orario modulato in 3 fasi. Orario A, in vigore da oggi fino a domenica 8 luglio. Il 9 luglio entrerà in vigore l´Orario B che rimarrà fino al 29 luglio e sarà riproposto dal 3 al 16 settembre. L´Orario C sarà in vigore nel mese di agosto, dal 30 luglio al 2 settembre.

Per tutta l’estate verranno potenziate le linee 31 e 15 in direzione levante e la linea 1 in direzione ponente, per far fronte alla domanda che si crea in città verso le località balneari del genovese. Sempre verso levante, sarà istituita la linea 31 barrata tra la stazione Brignole e il Lido per quanti raggiungono gli stabilimenti di corso Italia utilizzando il trasporto pubblico. La linea 5 a partire da lunedì 11 giugno allungherà il percorso e raggiungerà il polo tecnologico degli Erzelli partendo da via Francia. Il nuovo orario è consultabile direttamente sul sito di Amt.

E ieri è cambiato anche l’orario di Trenitalia. La novità principale per i pendolari liguri è l’esperimento che prevede la velocizzazione di alcuni convogli da e per Genova. Questa mattina caos sulle banchine, dove molti sono apparsi spaesati di fronte alla presenza di un treno “inaspettato” sui binari e ad un orario insolito. Altri hanno dovuto improvvisare uno scatto da velocisti per salire sul convoglio che li avrebbe portati, con anticipo, alla meta.

A sorprendere i pendolari “distratti”, è stato il regionale numero 11249 che ha soppresso alcune fermate e, con l’orario estivo, arriva a Genova Brignole venti minuti prima. Se per molti pendolari che devono raggiungere Genova questa è una piacevole novità, per quelli che invece prendevano lo stesso treno per una delle fermate soppresse la situazione non è così rosea.

I controllori questa mattina sono stati particolarmente indulgenti ritardando di qualche minuto la chiusura delle porte: “Da oggi è cambiato l’orario quindi in molti non si aspettano di vedere il treno a quest’ora: giusto avere un pochettino di riguardo e aspettare quelli che corrono sul marciapiede”.

E’ il caso dunque di ricordare i treni “velocizzati”: R11254 Sarzana – La Spezia – Genova – Savona: il tempo di percorrenza da Sarzana e La Spezia a Genova si ridurrà di 17’; R 11338 Sestri L. – Genova – Albenga: nella tratta Sestri L. – Genova sostituisce l’attuale R2044, diminuendo in tale tratta di 27’ il tempo di viaggio; R 11233 Savona – Genova – Recco: sostituisce tra Savona e Genova l’attuale R 11247, con un risparmio di 8’ nella percorrenza; R 11249 Ventimiglia – Genova: 12’ in meno per percorrere il percorso; R 11285 Savona – Genova – La Spezia: impiegherà 7’ in meno per il tragitto tra le due città; R 11295 Ge-Voltri – Sestri L.: confermata la velocizzazione realizzata da dicembre; R 11210 S. Stefano M. – Genova – Savona: per il percorso dal capoluogo regionale a Savona riduzione del tempo di viaggio di 11’; R 11306 Recco – Genova – Savona – Ventimiglia: da Genova alla città di confine 18’ in meno, 9 dei quali per la tratta fino Savona.

In questo modo sin dovrebbero guadagnare così importanti minuti per raggiungere il capoluogo ligure e precisamente fino a 17 minuti da La Spezia, fino a 27 minuti da Sestri Levante e Chiavari, 24 minuti da Rapallo, Santa Margherita, Camogli e Albenga. 10 saranno i minuti in meno da Ventimiglia, Imperia e Finale Ligure.

Saranno anche inseriti nuovi collegamenti: R 6226 Savona 5.25 – Ventimiglia 7.28; R 11253 Ventimiglia 5.45 – Genova Br. 8.48; R 11232 Sestri L. 6.14 – Ge Voltri 8.07; R 11305 Ge Voltri 18.55 – Sestri L. 20.33
Previsti inoltre nuovi collegamenti tra Genova e Voghera in coincidenza con i servizi di Trenord da e per Milano: R 2890 Genova Br. 22.07 – Voghera 23.14 (da Voghera R 3998 p. 23.34 – Milano C. 0.40); R 2891 Voghera 23.28 – Genova Br. 0.52 (da Milano R 2199 p. 22.25 – Voghera a. 23.20).

Aumenteranno anche i posti offerti in seconda classe sui treni regionali, fino a 40 per ciascun treno, declassando le carrozze dei treni che registrano una bassa frequentazione in prima classe. Successivamente saranno attivati interventi di restyling che trasformeranno radicalmente i vagoni di prima classe in seconda.

Salgono a 12, 2 in più, le corse giornaliere Frecciabianca che collegano la Liguria con la Capitale con oltre 6300 posti offerti. Il nuovo collegamento prevede la partenza alle 6.52 da Genova Piazza Principe e arrivo a Roma alle 11.50 con fermate, in Liguria, a Genova Brignole (6.58/7.00), Rapallo (7.22/24), Chiavari (7.31/33) e La Spezia Centrale (8.05/07). Da Roma la partenza è prevista nel pomeriggio alle 16.59 con arrivo a Genova Piazza Principe alle 22.08 con le fermate liguri di La Spezia (20.50/52), Chiavari (21.24/26), Rapallo (21.33/35) e Genova Brignole (22.00/02). Sarà inoltre spostato dalle 17.57 alle 18.29 l’orario di partenza dell’ultima corsa Frecciabianca da Roma a Genova.