Royal Caribbean, il dg Rotondo: "Sul porto di Genova progetti strategici importanti" - Genova 24
Economia

Royal Caribbean, il dg Rotondo: “Sul porto di Genova progetti strategici importanti”

Genova. Mariner of the Seas, uno dei colossi targati Royal Caribbean International, campeggiava ieri nel porto genovese dopo un viaggio che, da Civitavecchia, l’ha portata in Liguria per imbarcare i crocieristi e accompagnarli in un viaggio sul mare che toccherà, tra le varie mete, Cannes, Barcellona e Valencia. L’intento della compagnia di navigazione è quello di potenziare la propria presenza in Italia, e in Liguria in particolare.

“Sul porto di Genova abbiamo progetti strategici importanti. Il capoluogo ligure è al centro delle nostre linee di crescita : siamo partiti un anno fa con la prima stagione di imbarchi dal capoluogo ligure con sei settimane di crociera; quest’anno proseguiamo con 14 settimane, per una performance così positiva da far sì che ci siano già programmi per il prossimo anno con 17 settimane di viaggi sul mare. Una stagione che si allunga, dunque, e una capacità offerta per il mercato di Genova sempre crescente” dichiara il direttore generale di Royal Caribbean Italia, Gianni Rotondo.

Nessun piano, invece, su Savona vista la forte presenza dei concorrenti, Costa Crociere in primis. “Saremo assolutamente Genova-centrici dal punto di vista dell’imbarco, anche per motivi logistici collegati all’aeroporto. Comunque saremo attivi anche nei cosiddetti porti di chiamata’ da Levante a Ponente: un esempio è Portofino, dove sono previste visite dei nostri crocieristi”.

Infine, l’accenno ad un anno difficile per il settore, tra il naufragio della Costa Concordia e la crisi economica. “L’evento Concordia è stato una tragedia enorme che ha avuto ripercussioni a livello mondiale – commenta Rotondo – Oggi il mercato non risente però particolarmente di quel fatto, semmai si è in sofferenza a causa della crisi. Noi come gruppo continuiamo a crescere ma i prezzi sono calati. Si tratta comunque di un fenomeno che va visto anche in chiave positiva di avvicinamento di nuovi clienti alle crociere”.

“Ci tengo a sottolineare che le navi nostre, così come quelle dei nostri concorrenti, compresa la Costa, sono sicurissime: non esiste nessun comparto sicuro come il nostro, forse giusto quello aereo. Gli ospiti possono dunque stare tranquilli. Per il resto, le nostre navi si differenziano da quelle dei concorrenti per il prodotto internazionale e per i servizi e le strutture presenti a bordo, come il palaghiaccio, dove si è esibita la nostra madrina Carolina Kostner, e per l’offerta senza rivali. Inoltre è da sottolineare che, una volta a bordo di uno dei colossi Royal, vige l’all inclusive che comprende accesso all’area benessere, agli impianti sportivi e alle bevande” conclude Rotondo.